Yaz (Etinilestradiolo + Drospirenone): dosaggio, composizione ed effetti collaterali

Yaz (Etinilestradiolo + Drospirenone): dosaggio, composizione ed effetti collaterali

Indice

Domande e risposte

Introduzione: che cos’è?

YAZ è una pillola contraccettiva utilizzata per prevenire la gravidanza. Inoltre, viene utilizzata per la terapia e cura di varie malattie e patologie come l’endometriosi.
YAZ è una pillola combinata dato che contiene due principi attivi: Etinilestradiolo (un estrogeno semisintetico) e Drospirenone (un progestinico), due composti che appartengono alla categoria dei Contraccettivi ormonali sistemici. YAZ appartiene alla classe delle associazioni monofasiche, cioè che contengono un dosaggio fisso di entrambi i composti. 
YAZ può essere prescritto con Ricetta RR - medicinali soggetti a prescrizione medica.

YAZ è disponibile in confezioni da 24 compresse rivestite con film (di colore rosa chiaro) contenenti 0,020 mg di etinilestradiolo (come clatrato di betadestrina) e 3 mg di drospirenone. La confezione di YAZ contiene anche 4 compresse rivestite placebo (di colore bianco) che non contengono alcun principio attivo.

Posologia: come si usa e come agisce?

Immagine che ritrae un calendario con due blister di pillole e un orologioYAZ è un contraccettivo per via orale combinato che contiene due principi attivi: etinilestradiolo e drospirenone. Alla dose terapeutica, il drospirenone possiede anche proprietà antiandrogene e deboli proprietà antimineralcorticoidi. Esso è privo di attività estrogenica, glucocorticoide e antiglucocorticoide. Questo conferisce al drospirenone un profilo farmacologico simile a quello del progesterone naturale. Inoltre, il drospirenone sembra avere degli effetti curativi sull'acne e riduce l’accumulo di liquidi.

Le associazioni di estrogeni e progestinici agiscono principalmente inibendo in modo selettivo la funzione dell’ipofisi. Questo porta ad un blocco dell'ovulazione e della funzione ovarica. Inoltre, si ha una modifica del muco cervicale, dell’endometrio e della motilità e secrezione delle tube. Tutti questi effetti associati riducono la probabilità di concepimento e di impianto dell’ovulo fecondato. L’assunzione continua del solo progestinico non è sempre in grado di inibire l’ovulazione. La somministrazione di estrogeni e progestinici tende a sopprimere la lattazione.

Chiedere consiglio al proprio ginecologo per decidere quale è la miglior pillola anticoncezionale da assumere.
La decisione di prescrivere e di assumere YAZ deve tenere in considerazione i risultati di esami del sangue e gli eventuali fattori di rischio presenti nella singola donna, in particolare quelli relativi alla comparsa di tromboembolia venosa (TEV) e la valutazione del rischio di TEV associato alla assunzione di YAZ e quello associato ad altri contraccettivi ormonali combinati (COC). Deve essere valutata anche l’eventuale presenza di ipertensione sanguigna.

Le compresse devono essere assunte per bocca, una compressa al giorno per 28 giorni consecutivi, ogni giorno possibilmente alla stessa ora, se necessario con una piccola quantità di liquido, e nell’ordine indicato sulla confezione blister. Deve essere assunta ogni giorno una compressa rosa chiaro per i primi 24 giorni e poi una compressa bianca negli ultimi 4 giorni.
Le compresse vanno assunte in modo continuativo. Ciascuna confezione successiva deve essere iniziata il giorno dopo l’ultima compressa della confezione precedente. Non è necessario fare un intervallo tra i due blister.
Comunemente, 2-3 giorni dopo aver iniziato le compresse di placebo (le 4 compresse bianche presenti nell’ultima fila di compresse nel blister) si verifica un’emorragia da sospensione, che può non essere ancora terminata prima dell’inizio della confezione successiva.
Le compresse di YAZ possono essere assunte con o senza cibo.

Il trattamento con YAZ deve iniziare secondo alcune raccomandazioni che possono variare a seconda della situazione della singola paziente.
  • Se la paziente non ha fatto un uso precedente di contraccettivi ormonali (nel mese precedente), la prima compressa deve essere assunta il primo giorno del ciclo mestruale naturale (cioè il primo giorno della mestruazione);
  • Se la paziente ha già assunto in precedenza un contraccettivo ormonale combinato (contraccettivo orale combinato, anello vaginale o cerotto transdermico), l’assunzione di YAZ deve iniziare preferibilmente il giorno dopo l’ultima compressa attiva (l’ultima compressa contenente i principi attivi) del precedente contraccettivo orale combinato, o al più tardi il giorno dopo il consueto intervallo libero da pillola o dopo l’ultima compressa di placebo del precedente contraccettivo orale combinato; 
  • Nel caso sia stato usato un anello vaginale o un cerotto transdermico, l’assunzione di YAZ deve iniziare preferibilmente il giorno della rimozione, o al più tardi quando deve essere effettuata l’applicazione successiva;
  • Se la paziente ha già assunto in precedenza un contraccettivo a base di solo progestinico (pillola a base di solo progestinico, iniezione, impianto) o da un sistema intrauterino a rilascio di progestinico (IUS), la donna può passare a YAZ in qualsiasi momento se utilizza la pillola a base di solo progestinico (nel caso di un impianto o di uno IUS, il giorno della sua rimozione; nel caso di un iniettabile, il giorno in cui deve essere praticata l’iniezione successiva). Tuttavia, in tutti questi casi, la donna deve essere avvertita di adottare un metodo contraccettivo di barriera supplementare per i primi 7 giorni di assunzione;
  • Se la donna ha avuto un aborto nel primo trimestre di gravidanza, è possibile iniziare immediatamente senza bisogno di misure contraccettive supplementari;
  • Dopo un parto o un aborto nel secondo trimestre di gravidanza, l’assunzione delle compresse deve iniziare fra il 21° e il 28° giorno dopo un parto o un aborto nel secondo trimestre di gravidanza. In caso di inizio successivo, la donna deve essere avvertita di adottare un metodo contraccettivo di barriera supplementare per i primi 7 giorni. Tuttavia, se nel frattempo si fossero avuti rapporti sessuali, è necessario escludere una gravidanza, oppure attendere la mestruazione successiva, prima di iniziare ad usare il contraccettivo orale combinato.
Se si devono fare delle analisi del sangue, è necessario informare il medico o il personale sanitario che si sta assumendo la pillola, in quanto i contraccettivi ormonali possono influenzare i risultati di alcune analisi cliniche.

In caso di mancata assunzione di compresse, le compresse di placebo (bianche) possono essere ignorate. Tuttavia, devono essere eliminate per evitare di prolungare inavvertitamente la fase placebo.
  • Se il ritardo nell’assunzione di una compressa attiva (di colore rosa) è inferiore alle 24 ore, la protezione contraccettiva viene mantenuta. La donna deve assumere la compressa appena se ne ricorda e quindi assumere le compresse successive alla solita ora;
  • Se il ritardo nell’assunzione di una compressa attiva è superiore alle 24 ore, la protezione contraccettiva può essere ridotta. Nel caso di mancata assunzione di compresse valgono le regole seguenti: l’assunzione delle compresse non deve mai essere interrotta per più di 7 giorni. Sono necessari 7 giorni di assunzione ininterrotta delle compresse per ottenere un’adeguata soppressione dell’asse ipotalamo-ipofisi-ovaio.
Fare comunque riferimento al foglietto illustrativo contenuto nella confezione (riassunto delle caratteristiche del prodotto, o “bugiardino”) o chiedere consiglio al medico/farmacista in caso di dubbi.

Avvertenze e precauzioni

Immagine che ritrae una ragazza che tiene in mano un blister di pillole contraccettiveL’assunzione di contraccettivi ormonali combinati aumenta il rischio di sviluppare coaguli sanguigni nelle vene (tromboembolia venosa (TEV)) o coaguli sanguigni nelle arterie (tromboembolia arteriosa (TEA)).
Nelle donne che usano COC è stato osservato un maggior rischio di eventi trombotici e tromboembolici arteriosi e venosi, tra cui infarto del miocardio, ictus, attacchi ischemici transitori, trombosi venosa ed embolia polmonare. 
L’assunzione di YAZ è controindicata nelle seguenti condizioni:
  • Presenza o rischio di TEV in corso (con assunzione di anticoagulanti) o pregressa (ad es. trombosi venosa profonda [TVP] o embolia polmonare [EP]);
  • Predisposizione ereditaria o acquisita nota alla TEV, come resistenza alla proteina C attivata (incluso fattore V di Leiden), carenza di antitrombina III, carenza di proteina C, carenza di proteina S;
  • Intervento chirurgico maggiore con immobilizzazione prolungata; 
  • Rischio elevato di TEV dovuto alla presenza di più fattori di rischio;
  • Presenza o rischio di tromboembolia arteriosa (TEA);
  • TEA in corso o pregressa (ad es. infarto miocardico) o condizioni anticipatrici (ad es. angina pectoris);
  • Malattia cerebrovascolare – ictus in corso o pregresso o condizioni anticipatrici (ad es. attacco ischemico transitorio (transient ischaemic attack, TIA));
  • Predisposizione ereditaria o acquisita nota alla TEA, come iperomocisteinemia e anticorpi antifosfolipidi (anticorpi anticardiolipina, lupus anticoagulante);
  • Precedenti di emicrania con sintomi neurologici focali;
  • Rischio elevato di TEA dovuto alla presenza di più fattori di rischio o alla presenza di un fattore di rischio grave come: diabete mellito con sintomi vascolari, ipertensione grave, dislipoproteinemia grave, grave malattia epatica in atto o pregressa, fino al ritorno alla normalità dei valori della funzionalità epatica, insufficienza renale grave o acuta, tumori epatici (benigni o maligni) in atto o pregressi, patologie maligne accertate o sospette dipendenti dagli ormoni sessuali (ad es. degli organi genitali o della mammella), sanguinamento vaginale non diagnosticato, ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti. 
Nel caso in cui una di tali condizioni si presenti per la prima volta durante l'uso del COC, il medicinale deve essere sospeso immediatamente. 
Nel caso in cui fosse presente una delle condizioni o uno dei fattori di rischio menzionati, l’idoneità dell’assunzione di YAZ deve essere valutata con il medico.
In caso di peggioramento o di prima comparsa di uno qualsiasi di questi fattori di rischio o di queste condizioni, la donna deve rivolgersi al proprio medico per determinare se l’uso di YAZ debba essere interrotto.
In caso di TEV o TEA sospetta o accertata, l’uso di COC deve essere interrotto. Nel caso in cui venga iniziata una terapia anticoagulante deve essere adottato un metodo contraccettivo alternativo a causa del rischio di teratogenicità associato alla terapia anticoagulante (cumarinici).

Se si decide di prendere la pillola, occorre controllare la pressione ogni due settimane per i primi cicli, poi basta una volta al mese.
Non sono stati condotti studi sulla capacità di guidare veicoli e sull’uso di macchinari. Non è stato osservato alcun effetto sulla capacità di guidare o di usare macchinari nelle utilizzatrici di contraccettivi orali combinati.
YAZ contiene lattosio. Le persone che sono intolleranti a questa sostanza devono avvertire il medico prima di assumere il farmaco.

Interazioni ed effetti indesiderati

Durante l’assunzione di YAZ è importante informare il medico, farmacista o il dentista se si sta assumendo, se si ha recentemente assunto o se si potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale. Informare sempre il medico se si stanno assumendo medicinali o prodotti erboristici. Potrebbe essere necessario adottare ulteriori misure contraccettive (per esempio il preservativo) o modificare l’utilizzo di un altro medicinale di cui si dovesse avere bisogno.

Immagine di un blister di pillole rosa su un tavoloL’uso concomitante di YAZ con medicinali contenenti alcuni farmaci antiretrovirali (ombitasvir/paritaprevir/ritonavir e dasabuvir) è controindicato poiché questo può causare un aumento dell’enzima epatico ALT. In caso di necessità, il medico può prescrivere un altro tipo di contraccettivo prima di iniziare il trattamento con questi medicinali. YAZ può essere ripreso circa 2 settimane dopo il completamento di questo trattamento.

Alcuni farmaci influiscono sui livelli di YAZ nel sangue e possono renderlo meno efficace nel prevenire la gravidanza o possono causare sanguinamenti inattesi. Tra questi farmaci vi sono: medicinali per il trattamento di epilessia (ad es. primidone, fenitoina, barbiturici, carbamazepina, oxcarbazepina), tubercolosi (ad es. rifampicina), infezione da virus HIV e virus Epatite C (ritonavir, nevirapina, efavirenz conosciuti come inibitori delle proteasi ed inibitori non nucleosidici della transcriptasi inversa), infezioni fungine (griseofulvina, ketoconazolo), artrite, artrosi (etoricoxib), ipertensione arteriosa polmonare (bosentan), antidepressivi (Iperico).
YAZ può influenzare l’effetto di altri medicinali: ciclosporina, lamotrigina (antiepilettico, con un aumento della frequenza delle crisi epilettiche), teofillina, tizanidina.

Come avviene con tutti i medicinali, questo farmaco può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino. È necessario informare il proprio medico se si nota un qualsiasi effetto indesiderato, specialmente se grave o persistente, o se avviene un qualche cambiamento nello stato di salute che potrebbe essere associato all’assunzione di YAZ.
Alcuni effetti comuni associati all’assunzione di YAZ sono sbalzi di umore, mal di testa, nausea, dolore al seno, problemi con le mestruazioni (irregolari o assenti).

Meno comunemente sono stati osservati: depressione, nervosismo, sonnolenza, capogiro, formicolii, emicrania, vene varicose, ipertensione, mal di stomaco, vomito, indigestione, flatulenza, infiammazione dello stomaco, diarrea, acne, prurito, eruzioni cutanee, dolori, come mal di schiena, dolore agli arti, crampi muscolari, infezione fungina vaginale, dolore pelvico, ingrossamento delle mammelle, noduli benigni al seno, sanguinamenti uterini/vaginali (che di solito diminuiscono con la prosecuzione del trattamento), perdite genitali, vampate di calore, infiammazione della vagina (vaginite), problemi con le mestruazioni (dolorose, scarse o molto abbondanti), secchezza vaginale, PAP test anormale, diminuzione dell’interesse per il sesso, mancanza di energia, aumento della sudorazione, ritenzione idrica, aumento di peso.

In casi rari, sono stati osservati: candidosi (infezione fungina), anemia, aumento del numero di piastrine nel sangue, reazione allergica, disturbi ormonali, sia aumento sia perdita dell’appetito, iperkaliemia, iposodiemia, problemi nel raggiungere l’orgasmo, rapporti sessuali difficoltosi, insonnia, vertigine, tremore, disturbi oculari (infiammazione della palpebra, secchezza oculare), tachicardia, infiammazione alle vene, sangue dal naso, svenimento, gonfiore addominale, disturbi intestinali, ernia iatale, infezione fungina o secchezza della bocca, stipsi, dolore ai dotti biliari o alla cistifellea, infiammazione della cistifellea, macchie bruno-giallastre sulla pelle, eczema, perdita dei capelli, irsutismo, disturbi cutanei (infiammazione, secchezza, smagliature, noduli, acne, sensibilità alla luce), infiammazione della vagina (vulvovaginite), cisti mammaria, aumento del numero di cellule mammarie (iperplasia), noduli mammari maligni, crescita anormale della mucosa del collo dell’utero, riduzione o restringimento del rivestimento dell’utero, cisti ovariche, ingrossamento uterino, sensazione di malessere generale, perdita di peso.
Se si manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, è necessario informare il medico o il farmacista.

Gravidanza e allattamento

YAZ viene assunto per prevenire la gravidanza, pertanto YAZ non è indicato nelle donne gravide. È consigliabile chiedere informazioni al medico o al farmacista prima di assumere qualsiasi farmaco.
Nel caso di insorgenza di una gravidanza durante l’utilizzo di YAZ, il medicinale deve essere immediatamente sospeso, anche se i dati disponibili sull’uso di YAZ in gravidanza sono troppo limitati per poter trarre conclusioni circa gli eventuali effetti negativi di YAZ sulla gravidanza o sulla salute del feto o del neonato. Al momento non sono disponibili dati epidemiologici rilevanti.
Nel caso venga ripresa l’assunzione di YAZ, va tenuto in considerazione i maggior rischio di tromboembolia nel periodo dopo il parto.

Allattamento

Modeste quantità di steroidi ad azione contraccettiva e/o dei loro metaboliti possono essere escrete nel latte materno durante l’uso dei contraccettivi orali combinati. Tali quantità possono avere effetti sul bambino. Inoltre, i contraccettivi orali combinati possono diminuire la quantità e modificare la composizione del latte materno. Quindi, l’uso dei contraccettivi orali combinati non deve essere di norma raccomandato fino a quando lo svezzamento non sia stato completato. 

Note (modalità di conservazione, smaltimento)

Le compresse di YAZ hanno una validità di 5 anni e non richiedono alcuna condizione particolare di conservazione.
Questo medicinale può rappresentare un rischio per l'ambiente. Il medicinale non utilizzato e i rifiuti derivati da tale medicinale devono essere smaltiti in conformità alla normativa locale vigente. 

Domande e risposte

Per cosa è usata la YAZ?
YAZ viene utilizzata per prevenire la gravidanza. Inoltre, viene utilizzato per la terapia e cura di varie malattie e patologie come l’endometriosi.
L’assunzione di YAZ porta a un aumento di peso? 
In alcuni casi, l’assunzione di YAZ può causare un piccolo aumento di peso, per lo più conseguente ad un aumento della ritenzione idrica per la presenza degli estrogeni.
Come agisce la YAZ?
YAZ agisce principalmente inibendo in modo selettivo la funzione dell’ipofisi. Questo porta ad un blocco della ovulazione e della funzione ovarica. Inoltre, provoca un cambiamento del muco cervicale, dell’endometrio e della motilità e della secrezione delle tube. Tutti questi effetti associati riducono la probabilità di concepimento e di impianto dell’ovulo fecondato.
Cosa sono le 4 pillole bianche? 
Le 4 pillole bianche sono pillole placebo, cioè non contengono il principio attivo. Servono solo per coprire in periodo di 4 giorni in cui non si assume il principio attivo e per facilitare l’instaurarsi dell’abitudine all’assunzione della pillola ogni giorno. Questo, con il tempo, riduce la possibilità di dimenticarsi di assumere la pillola.
In collaborazione con
Stefano Bellosta

Stefano Bellosta

Il Prof. Stefano Bellosta, è un Professore Associato di Farmacologia del Dipartimento di Scienze Farmacologiche e Biomolecolari, Facoltà di Scienze del Farmaco, dell’Università degli Studi di Milano. È specializzato in Farmacologia Sperimentale, Dottore di Ricerca in Medicina Sperimentale: Aterosclerosi presso l’Università degli Studi di Siena ed ha conseguito un Master in Farmacia e Farmacologia Oncologica.

È docente dei moduli di Farmacologia clinica, Farmacoeconomia e Farmacoepidemiologia e di Farmacotossicologia dei farmaci biotecnologici per il corso di Laurea Magistrale in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, e tiene lezioni alla Scuola di Specializzazione in Farmacia Ospedaliera e al Master di Farmacia e Farmacologia Oncologica dell’Università degli Studi di Milano. Ha collaborato ad attività di ricerca commissionate da Enti Istituzionali italiani e stranieri ed è autore e co-autore di articoli scientifici di ricerca nel campo delle patologie cardiovascolari e neurodegenerative, di presentazioni a congressi scientifici italiani e stranieri e di testi divulgativi a contenuto scientifico.
Data di pubblicazione: 13 giugno 2020
Installa subito l'APP
e resta sempre aggiornato!