Ustioni oculari da sostanze chimiche: cosa fare e non fare

Ustioni oculari da sostanze chimiche: cosa fare e non fare

Ustioni oculari da sostanze chimiche: cosa fare e non fare


Uno schizzo di detersivo o di un'altra sostanza irritante e nociva che inavvertitamente finisce nell'occhio: può essere un'emergenza che necessita di un intervento tempestivo. Le ustioni chimiche gravi della cornea, la membrana trasparente che ricopre la superficie oculare, possono determinare cicatrici e infezioni e portare anche a cecità. Nell'eventualità di un infortunio di questo tipo, occorre tenere l'occhio lesionato sotto l'acqua per almeno 10 minuti e chiamare subito i soccorsi

Gli Speciali

Continua a leggere il contenuto. Come?

Registrati al sito e iscriviti alla Newsletter

  • È un servizio gratuito

  • Ogni settimana, nuovi contenuti esclusivi e aggiornati

  • Ricevi nella tua casella email i nostri aggiornamenti in anteprima

  • Consulta contenuti attuali e scientificamente verificati

Registrati e Iscriviti

Hai già un account? Accedi

Le informazioni presenti in Doveecomemicuro.it hanno scopo divulgativo e informativo. Non costituiscono in alcun modo un mezzo di autodiagnosi e automedicazione. Per qualsiasi dubbio sull'uso di un farmaco, rivolgersi al proprio medico.

In collaborazione con

Michela Crippa

Michela Crippa

Giornalista professionista, da oltre dodici anni mi occupo di giornalismo medico-scientifico per le riviste e i siti del Gruppo Sfera (Rizzoli) scrivendo principalmente di salute e alimentazione. Ho lavorato come redattore presso il mensile "Donna e Mamma" e oggi curo la rubrica delle news in primo piano di "Io e il Mio Bambino" e realizzo reportage sulle strutture ospedaliere per la sezione viaggi nei centri di eccellenza. Inoltre lavoro come addetta stampa del portale Dove e Come Mi Curo.

Più letti


Leggi anche


Visite specialistiche più cercate

Trova strutture

Le migliori strutture per...

Installa subito l'APP
e resta sempre aggiornato!