Svenimento: cosa fare e non fare quando una persona perde i sensi?

Svenimento: cosa fare e non fare quando una persona perde i sensi?

Svenimento: cosa fare e non fare quando una persona perde i sensi?


Un cambio di posizione repentino, uno sforzo, uno stress, un calore eccessivo, un dolore acuto, un digiuno prolungato, una forte emozione, un abbassamento della pressione arteriosa, ma anche stati di disidratazione, stanchezza e ipoglicemia o, nelle donne, un flusso mestruale eccessivamente abbondante. E ancora, una patologia cardiaca, neurologica o neuropsichiatrica. Possono essere molti i fattori scatenanti uno svenimento.

Che si tratti di un lieve mancamento (lipotimia) o di una perdita di coscienza (sincope), alla base c’è in genere un ridotto apporto di ossigeno al cervello. Se ci si trova a soccorrere una persona che ha perso i sensi, la prima cosa da fare è controllare i suoi parametri vitali: in assenza del respiro e del battito cardiaco è necessario chiamare subito i soccorsi. Vediamo come intervenire nel modo corretto e quando è opportuno chiamare il 118.

Gli Speciali

Continua a leggere il contenuto. Come?

Registrati al sito e iscriviti alla Newsletter

  • È un servizio gratuito

  • Ogni settimana, nuovi contenuti esclusivi e aggiornati

  • Ricevi nella tua casella email i nostri aggiornamenti in anteprima

  • Consulta contenuti attuali e scientificamente verificati

Registrati e Iscriviti

Hai già un account? Accedi

Le informazioni presenti in Doveecomemicuro.it hanno scopo divulgativo e informativo. Non costituiscono in alcun modo un mezzo di autodiagnosi e automedicazione. Per qualsiasi dubbio sull'uso di un farmaco, rivolgersi al proprio medico.

In collaborazione con

Michela Crippa

Michela Crippa

Giornalista professionista, da oltre dodici anni mi occupo di giornalismo medico-scientifico per le riviste e i siti del Gruppo Sfera (Rizzoli) scrivendo principalmente di salute e alimentazione. Ho lavorato come redattore presso il mensile "Donna e Mamma" e oggi curo la rubrica delle news in primo piano di "Io e il Mio Bambino" e realizzo reportage sulle strutture ospedaliere per la sezione viaggi nei centri di eccellenza. Inoltre lavoro come addetta stampa del portale Dove e Come Mi Curo.

Più letti


Visite specialistiche più cercate

Trova strutture

Le migliori strutture per...

Installa subito l'APP
e resta sempre aggiornato!