Punture d’insetti e morsi di animali: quando rivolgersi al Pronto Soccorso?

Punture d’insetti e morsi di animali: quando rivolgersi al Pronto Soccorso?

Punture d’insetti e morsi di animali: quando rivolgersi al Pronto Soccorso?


Soprattutto in primavera e in estate, quando si sta di più all’aria aperta e a contatto con la natura, può capitare di essere punti da insetti: oltre alle diffusissime zanzare, i casi più frequenti sono rappresentati da api, vespe e calabroni, ma in alcune zone sono piuttosto comuni anche i pappataci. In campagna e in montagna poi, soprattutto in prossimità di boschi o giardini, è possibile l’incontro con una zecca. Molto più rari e in genere innocui sono, in Italia, i morsi e le punture di ragni o scorpioni. La maggior parte delle punture d’insetto causano reazioni che si possono gestire senza ricorrere a un intervento medico e che tendono a scomparire nell’arco di 2 o 3 giorni. In individui sensibili alle sostanze rilasciate da particolari insetti, tuttavia, si può innescare una reazione allergica, che in alcuni casi può rivelarsi anche pericolosa per la vita. Vediamo quando è opportuno recarsi in Pronto Soccorso (o chiamare il 118) o rivolgersi al medico.

Gli Speciali

Continua a leggere il contenuto. Come?

Registrati al sito e iscriviti alla Newsletter

  • È un servizio gratuito

  • Ogni settimana, nuovi contenuti esclusivi e aggiornati

  • Ricevi nella tua casella email i nostri aggiornamenti in anteprima

  • Consulta contenuti attuali e scientificamente verificati

Registrati e Iscriviti

Hai già un account? Accedi

Le informazioni presenti in Doveecomemicuro.it hanno scopo divulgativo e informativo. Non costituiscono in alcun modo un mezzo di autodiagnosi e automedicazione. Per qualsiasi dubbio sull'uso di un farmaco, rivolgersi al proprio medico.

In collaborazione con

Michela Crippa

Michela Crippa

Giornalista professionista, da oltre dodici anni mi occupo di giornalismo medico-scientifico per le riviste e i siti del Gruppo Sfera (Rizzoli) scrivendo principalmente di salute e alimentazione. Ho lavorato come redattore presso il mensile "Donna e Mamma" e oggi curo la rubrica delle news in primo piano di "Io e il Mio Bambino" e realizzo reportage sulle strutture ospedaliere per la sezione viaggi nei centri di eccellenza. Inoltre lavoro come addetta stampa del portale Dove e Come Mi Curo.

Più letti


Visite specialistiche più cercate

Trova strutture

Le migliori strutture per...

Installa subito l'APP
e resta sempre aggiornato!