Colpo di calore: cosa fare e non fare e come prevenire 

Colpo di calore: cosa fare e non fare e come prevenire 

Colpo di calore: cosa fare e non fare e come prevenire 


Un innalzamento della temperatura corporea anche superiore ai 40° C, nausea, vomito, pelle calda, arrossata e secca, perdita della capacità di sudorazione, respirazione o battiti cardiaci accelerati, debolezza muscolare, cefalea, vertigini, crampi, stato confusionale fino alla perdita di coscienza: sono i possibili sintomi del colpo di calore, una condizione patologica che può manifestarsi in presenza di temperature elevate, alto tasso di umidità e scarsa ventilazione. Tra le categorie più a rischio ci sono gli anziani e i bambini piccoli, ma il disturbo può colpire anche chi pratica un'intensa attività fisica in ambiente caldo-umido. Se si sospetta il disturbo è opportuno chiamare subito il medico o il 118 e, nell'attesa, fare il possibile per abbassare la temperatura corporea. Vediamo come intervenire e quando è opportuno chiamare i soccorsi.

Gli Speciali

Continua a leggere il contenuto. Come?

Registrati al sito e iscriviti alla Newsletter

  • È un servizio gratuito

  • Ogni settimana, nuovi contenuti esclusivi e aggiornati

  • Ricevi nella tua casella email i nostri aggiornamenti in anteprima

  • Consulta contenuti attuali e scientificamente verificati

Registrati e Iscriviti

Hai già un account? Accedi

Le informazioni presenti in Doveecomemicuro.it hanno scopo divulgativo e informativo. Non costituiscono in alcun modo un mezzo di autodiagnosi e automedicazione. Per qualsiasi dubbio sull'uso di un farmaco, rivolgersi al proprio medico.

La riproduzione o l’utilizzazione dei contenuti pubblicati su Doveecomemicuro.it è strettamente riservata. Il riutilizzo del materiale su riviste, giornali, radiodiffusione o generica messa a disposizione al pubblico viene concesso solo previa esplicita richiesta e autorizzazione obbligatoria.

In collaborazione con

Michela Crippa

Michela Crippa

Giornalista professionista, da oltre dodici anni mi occupo di giornalismo medico-scientifico per le riviste e i siti del Gruppo Sfera (Rizzoli) scrivendo principalmente di salute e alimentazione. Ho lavorato come redattore presso il mensile "Donna e Mamma" e oggi curo la rubrica delle news in primo piano di "Io e il Mio Bambino" e realizzo reportage sulle strutture ospedaliere per la sezione viaggi nei centri di eccellenza. Inoltre lavoro come addetta stampa del portale Dove e Come Mi Curo.

Più letti


Visite specialistiche più cercate

Trova strutture

Le migliori strutture per...

Installa subito l'APP
e resta sempre aggiornato!