Vista super se la alleni

Vista super se la alleni
21 giugno 2016

Benessere

Vita sedentaria e lavoro continuativo davanti al PC ci stanno portando a perdere la vista. Se alziamo lo sguardo, ci troviamo circondati da colleghi portatori di occhiali o di lenti a contatto.

Questa tendenza potrebbe però essere reversibile. Gli studiosi stanno affinando una serie di esercizi e di tecniche, già utilizzate in pazienti ipovedenti, che se applicate ai normovedenti possono portare a risultati eccezionali. Si parla già di supervista, e gli atleti sono i primi ad essersene interessati.

"Se un atleta percepisce meglio le immagini - ha spiegato Alessandro Segnalini, docente della Sapienza di Roma, durante il congresso nazionale "Ipovisione-Sportvision 2016" - avrà un aumento del senso della profondità. Se prendiamo uno sportivo che deve rapportarsi con i compagni, con la palla, con gli avversari, ha una messa a fuoco a diversa distanza. Se alleniamo i suoi occhi è come allenare ogni muscolo del corpo. Se potenziamo la visione anche la performance sportiva migliorerà".

L'allenamento consiste principalmente nell'abituare l'occhio ad eseguire particolari movimenti e rilevare cambiamenti di forme e colori. Queste tecniche, come la microperimetria o il biofeedback, hanno portato atleti con 10 decimi a raggiungere anche i 20 decimi, in sole 10 sedute di allenamento da 20 minuti. I miglioramenti sono stati rilevati nell'acuità visiva, nella sensibilità al contrasto, e nei tempi di reazione occhio-cervello, cioè il tempo che il cervello impiega a decifrare l'immagine inviata dall'occhio.

Gli sportivi stanno sempre più scoprendo queste discipline di sport-vision, per migliorare la mira, la concentrazione, e la reattività ai movimenti.

Applicarle nel quotidiano potrebbe significare dimenticarsi qualche volta gli occhiali sul comodino.
In collaborazione con
Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo dispone, al suo interno, di un team di lavoro poliedrico e multifunzionale composto da professionisti con diversi background.
Dalla componente scientifica a quella giornalistica ed editoriale, le figure professionali che operano in Dove e Come Mi Curo ogni giorno pianificano e arricchiscono la sezione Notizie del portale.
Dalle Curiosità a L’Appuntamento Con passando per gli Approfondimenti Scientifici, ogni contenuto è meticolosamente pensato, creato e divulgato dalla redazione per il suo pubblico, con l'obiettivo di rendere facilmente comprensibili e utili contenuti scientifici e tecnici in ambito medico-scientifico e di approfondire le ultime novità del settore.
Oltre ai canali social (di seguito segnalati) ci potete trovare anche su Facebook.