In vacanza senza infezioni e intossicazioni

In vacanza senza infezioni e intossicazioni
09 agosto 2016

Alimentazione

Godersi le vacanze senza correre il rischio di dover affrontare spiacevoli inconvenienti dovuti al cibo si può, basta solo un po’ di attenzione. Le alte temperature triplicano il rischio di soffrire di disturbi gastrointestinali dovuti ad alimenti contaminati (infezioni) o a sostanze tossiche (intossicazioni). Per questo occorre adottare qualche semplice accorgimento: i cibi freddi, soprattutto se contengono gelatine, creme, maionese, mascarpone, salse e uova, se conservati per diverso tempo a temperatura ambiente sono da evitare. Occorre prestare attenzione anche all’aspetto del cibo, se le confezioni presentano brina o un rigonfiamento è meglio buttarle, potrebbero essere state sottoposte a un cattivo mantenimento.

E’ inoltre importante essere sicuri della provenienza degli alimenti e di come vengono trattati: ad esempio è meglio evitare di comprare cibi deteriorabili da venditori ambulanti privi di celle frigorifere. Molta attenzione va prestata alla provenienza del pesce e dei frutti di mare, l’aspetto, il colore e l’odore possono aiutarci a capire se si tratta di un buon prodotto.

Per quanto riguarda le bevande è meglio non usufruirne se sono rimaste a lungo sotto i raggi del sole. Da ultimo, ma di fondamentale importanza, non dimenticarsi mai di controllare la data di scadenza.