NOTIZIE

Le ultime News e Approfondimenti dedicati al mondo della Salute e Sanità.

Tutti i benefici del farlo bene

Large dcmc 457
17 giugno 2017

Benessere

Avere una vita sessuale attiva e soddisfacente produce una lunga lista di benefici sul nostro organismo. Forse è per questo che l’uomo, a differenza di altri mammiferi, prova piacere con il sesso.
Non sembra dunque una mera questione di riproduzione.

Ecco alcuni di questi benefici, supportati da studi scientifici.
 
I rapporti intimi influenzano le relazioni lavorative, migliorando la soddisfazione e aumentando l’impegno nel proprio lavoro. In pratica si è più motivati a lavorare e a farlo bene. La scoperta è stata pubblicata sul Journal of Management.
 
Nelle donne migliora la memoria, sembrerebbe a causa di una stimolazione della produzione di nuovi neuroni all’interno dell’ippocampo.
 
Una buona vita sessuale è associata alla soddisfazione a lungo termine per la propria relazione affettiva. Traduzione: il sesso protegge il matrimonio. Lo dice una ricerca pubblicata su Psychological Science.
 
Se praticato almeno 1 o 2 volte a settimana, aumenta la produzione di alcuni anticorpi e migliora le difese immunitarie (ricerca di Psychological Research).
 
Le capriole nel letto sono un’ottima ginnastica e fanno dimagrire. Uno studio apparso su PLoS One rivela che i rapporti sessuali permettono di smaltire ben 3,6 calorie al minuto.
 
Riduce lo stress e aiuta a rilassarsi, ma soprattutto riduce il mal di testa. Uno studio pubblicato su Cephalagia dimostra una riduzione del 60% nelle emicranie e del 37% nelle cefalee a grappolo in chi ha una vita sessuale attiva e soddisfacente.
 
Migliora la propriocezione, ovvero la percezione di se stessi. Ne segue un incremento della fiducia e dell’autostima.
 
E’ un’ottima ginnastica per il cuore: nelle donne tra i 50 e i 70 anni riduce il rischio di pressione alta. La scoperta è stata pubblicata sul Journal of Health and Social Behaviour.
 
Migliora il sonno, grazie a un aumento della fase Rem nelle donne e a un migliore addormentamento nell’uomo, dovuto al rilascio di ossitocina e serotonina.
 
Riduce il rischio di tumore alla prostata. Le stime pubblicate su JAMA indicano una riduzione di un terzo del rischio di sviluppare questo tumore in chi eiacula circa 21 volte al mese rispetto a chi lo fa 4-7 volte. Altre ricerche indicano effetti benefici anche sulla longevità, soprattutto negli uomini, con una diminuzione del rischio di decesso.