Terapie di successo, tutte italiane

Terapie di successo, tutte italiane
11 novembre 2016

Ricerca e Prevenzione

Tre delle sei cure innovative approvate dall’Europa sono frutto della ricerca di casa nostra


Un po’ di orgoglio non guasta: parlano italiano e possiamo andarne fieri alcune terapie approvate di recente dall’Europa. Ci riferiamo al primo farmaco con cellule staminali, così come della terapia genica e della terapia cellulare, anch’esse espressione della ricerca di casa nostra. Di fatto farmaci biologici che utilizzano materiale genico, cellule e tessuti e rappresentano un grande passo avanti nel trattamento di patologie considerate sin qui incurabili o invalidanti.

Come ha riferito Massimo Scaccabarozzi, Presidente di Farmindustria, nel settore delle biotecnologie ci sono 27 terapie avanzate, di cui sei già approvate a livello europeo. E tre sono frutto della ricerca italiana. Un dato ulteriore: per quanto riguarda le biotecnologie è che oltre ai 202 farmaci già disponibili ve ne sono altri 324 in arrivo nei prossimi anni.

Dieci anni fa la ricerca si era impoverita, ora grazie a nuovi impulsi e investimenti assistiamo a una rinascita. La si deve al nuovo rapporto tra pubblico (università) e privato (industria). Oscar Pasquali, esponente di spicco del Miur, ha ricordato le 132 borse di dottorato industriale che utilizzeranno al meglio il capitale umano sui due fronti.

In collaborazione con
Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo dispone, al suo interno, di un team di lavoro poliedrico e multifunzionale composto da professionisti con diversi background.
Dalla componente scientifica a quella giornalistica ed editoriale, le figure professionali che operano in Dove e Come Mi Curo ogni giorno pianificano e arricchiscono la sezione Notizie del portale.
Dalle Curiosità a L’Appuntamento Con passando per gli Approfondimenti Scientifici, ogni contenuto è meticolosamente pensato, creato e divulgato dalla redazione per il suo pubblico, con l'obiettivo di rendere facilmente comprensibili e utili contenuti scientifici e tecnici in ambito medico-scientifico e di approfondire le ultime novità del settore.
Oltre ai canali social (di seguito segnalati) ci potete trovare anche su Facebook.