Rientro a scuola: i bambini e i genitori sono pronti?

Rientro a scuola: i bambini e i genitori sono pronti?

Mamma e Bambino

Ultimo aggiornamento: 04 settembre 2019

Indice

 

GLI 8 CONSIGLI PER INIZIARE L’ANNO SCOLASTICO NEL MIGLIORE DEI MODI

È ormai settembre: niente più bagni al mare o gite in montagna, si ritorna a casa. Papà e mamma finiscono le ferie e anche i più piccoli devono riabituarsi ai vecchi ritmi ma mancano ancora alcuni giorni all’inizio della scuola

I vostri bambini vi sembrano destabilizzati e non sembrano voler tornare alla realtà di tutti i giorni? Ecco allora alcuni consigli, per le settimane che precedono il rientro a scuola,per far sì che i bimbi riprendano la loro regolarità:
  1. Fare andar a letto i bambini presto, in modo tale che si sveglino riposati.
  2. Impostare la loro alimentazione su 5 pasti: colazione, spuntino di metà mattinata, pranzo, merenda e cena. 
  3. Far sì che finiscano i compiti delle vacanze.
  4. Far giocare i bimbi con i loro compagni di scuola, in questo modo saranno pronti a riprendere con più serenità la loro “convivenza” scolastica.
  5. Non trasmettergli ansie per l’organizzazione dei tempi e degli impegni. 
  6. Coinvolgerli nelle scelte per il nuovo anno scolastico: zaino, diario e quaderni.
  7. Informarsi su eventuali sport a cui poterli iscrivere, tenendo sempre conto dei loro gusti e passioni.
  8. Evitare l’uso eccessivo di tablet, videogiochi o televisione. Fateli giocare all’aria aperta.
Fondamentale è anche praticare sport durante il giorno: la regolare attività fisica scarica lo stress, combatte i malumori e concilia il sonno

Il Dottor Luca Bernardo, Responsabile Rapporti con Enti e Istituzioni della SIPPS (Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale) e Direttore della Casa Pediatrica ASST Fatebenefratelli Sacco di Milano pone l’accento sull’ultimo punto, a suo parere infatti tablet, videogiochi e televisione, possono provocare ansia e agitazione nel bambino. “Bisogna invece cercare di vivere a pieno i momenti di riunione, che sono sempre più rari, in famiglia”.
 

PROBLEMI DI ADATTAMENTO ALLA SCUOLA MATERNA O PRIMARIA

disturbi dell'apprendimentoSpesso i bambini possono presentare difficoltà nell'adattarsi alla scuola primaria o materna. Manifestazioni di ansia (risvegli notturni, enuresi, tic, etc.) sono molto frequenti ed in genere transitori e non devono allarmare; tendono a risolversi spontaneamente quando il bambino acquisisce sicurezza nella nuova situazione. 

Se queste manifestazioni persistono con il passare dei mesi, potrebbero essere indicative di un disagio più profondo come un disturbo dell’apprendimento. In questi casi si consiglia ai genitori di parlare con insegnanti e specialisti. 


Fonte delle informazioni: SIPPS e Bambin Gesù Ospedale Pediatrico

Scopri le Strutture sanitarie specializzate in Disturbi specifici dell'apprendimento
 
In collaborazione con
Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo dispone, al suo interno, di un team di lavoro poliedrico e multifunzionale composto da professionisti con diversi background.
Dalla componente scientifica a quella giornalistica ed editoriale, le figure professionali che operano in Dove e Come Mi Curo ogni giorno pianificano e arricchiscono la sezione Notizie del portale. Dalle Curiosità a L’Appuntamento Con passando per gli Approfondimenti Scientifici, ogni contenuto è meticolosamente pensato, creato e divulgato dalla redazione per il suo pubblico, con l'obiettivo di rendere facilmente comprensibili e utili contenuti scientifici e tecnici in ambito medico-scientifico e di approfondire le ultime novità del settore. Oltre ai canali social (di seguito segnalati) ci potete trovare anche su Facebook.
Data di pubblicazione: 04 settembre 2019