Questione di bulbo oculare

Questione di bulbo oculare
12 dicembre 2016

Benessere

Le forme allungate si associano a miopia, favorita da fattori genetici e ambientali

 

Tutto dipende dal bulbo oculare: chi l’ha sferico ci vede bene in ogni condizione, chi ha il bulbo allungato, il miope, distorce la messa a fuoco da lontano. E sono tanti i miopi nel mondo: uno su quattro in Occidente, oltre la metà in Oriente. Della miopia si conoscono in parte le cause: dipende da fattori ereditari e da fattori ambientali. La familiarità è questione genetica, mentre i fattori ambientali sono molteplici: l’utilizzo spesso ossessivo di smartphone e tablet, che invogliano chi li usa ad avvicinare la testa allo schermo. Così aumenta lo sforzo per mettere a fuoco, e questo può favorire la comparsa o l’aggravarsi della miopia. Bisognerebbe guardare questi schermi a 50 centimetri di distanza, non a 20 come capita quasi a tutti. E limitare l’uso di computer e videogames privilegiando nei bambini il gioco all’aria aperta.

In quattro casi su cinque la miopia compare tra i 10 e i 15 anni e circa l’80% dei miopi tende a stabilizzarsi attorno ai 20 anni. A difetto stabilizzato si può intervenire in correzione con il laser, ma non sono esclusi assestamenti e variazioni in età adulta. Di certo l’impiego di occhiali o lenti a contatto non influenza la miopia, anche se in passato le lenti a contatto sembrava favorissero l’arresto del deficit visivo. Una correzione sbagliata, sia inferiore sia superiore al difetto, può favorire un peggioramento della miopia. Se non la si corregge, del resto, la miopia peggioramento.

In base ai dati scientifici un soggetto con miopia elevata ha una probabilità di andare incontro a distacco della retina di 10 volte superiore rispetto a una persona comune. Per questo si suggeriscono controlli periodici, per non andare incontro a sorprese.

Vuoi saperne di più? Leggi l'approfondimento "Oculistica - Visita Oculistica e Prestazioni Associate"

In collaborazione con
Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo dispone, al suo interno, di un team di lavoro poliedrico e multifunzionale composto da professionisti con diversi background.
Dalla componente scientifica a quella giornalistica ed editoriale, le figure professionali che operano in Dove e Come Mi Curo ogni giorno pianificano e arricchiscono la sezione Notizie del portale.
Dalle Curiosità a L’Appuntamento Con passando per gli Approfondimenti Scientifici, ogni contenuto è meticolosamente pensato, creato e divulgato dalla redazione per il suo pubblico, con l'obiettivo di rendere facilmente comprensibili e utili contenuti scientifici e tecnici in ambito medico-scientifico e di approfondire le ultime novità del settore.
Oltre ai canali social (di seguito segnalati) ci potete trovare anche su Facebook.