Quello che le mamme non sanno

Quello che le mamme non sanno
14 ottobre 2016

Mamma e Bambino

La prima colazione che propongono ai figli vede una serie di approssimazioni, se non di errori


Il 93% dei bambini italiani fa colazione tutti i giorni prima di andare a scuola e questa è una buona notizia, ma le mamme sanno ben poco che cosa e quanto dovrebbero mangiare i ragazzi. Lo rivela l’indagine 'Le mamme e la colazione dei figli in età scolare' realizzata dall’Osservatorio Doxa-AIDEPI 'Io comincio bene'. Una su quattro dichiara di volerne sapere di più, ma nella metà dei casi non hanno idea delle calorie necessarie per affrontare la giornata. Quanto agli ingredienti, ne sanno pochissimo.

La prima colazione dei piccoli e medio piccoli dovrebbe vedere la giusta dose di carboidrati, una bevanda che dia energia e un minimo di fibre, mentre nella gran parte dei casi le mamme risolvono il problema con un dolce - biscotti, cereali da prima colazione (i più validi per gli zuccheri a lento rilascio) – oltre al latte, che garantisce la quota di proteine e grassi, con adeguate quantità di calcio e fosforo biodisponibili. In difetto la quota di frutta proposta a inizio giornata mentre sarebbe opportuno consumarla magari aggiungendola, sminuzzata, allo yogurt.

L’indagine rileva la scarsa varietà di alimenti proposti di primo mattino, ma se nella gran parte dei casi i bambini sono abitudinari, alcuni non apprezzano sapori sempre uguali e andrebbero assecondati proponendo loro, ogni tanto, delle alternative. Da ultimo, anche se sette mamme su dieci dicono di leggere con attenzione l’etichetta nutrizionale dei cibi, in realtà non conoscono il fabbisogno di nutrienti (il 20% del totale quotidiano) e le calorie utili (da 300 a 450) da consumare di primo mattino. Le mamme danno in generale la massima importanza alle proteine, mentre una prima colazione equilibrata dovrebbe vedere questo apporto: 70% delle calorie dai carboidrati, il 20% dalle proteine e il 10% dai grassi.