Proteina di soia contro le malattie infiammatorie intestinali

Proteina di soia contro le malattie infiammatorie intestinali
16 maggio 2017

Alimentazione

La sperimentazione è stata fatta sui topi, ma le speranze sono rosee anche per l’uomo. Le proteine della soia hanno prodotto effetti antiossidanti, citoprotettivi e antinfiammatori sulle cellule intestinali di un campione di topi affetti da colite ulcerosa.
I risultati? Gli animaletti stavano meglio ed erano meno gonfi.

Ai topi è stata somministrata una dieta composta per il 12% da proteine di soia, una quantità simile alle proteine da assumere giornalmente dall’uomo. Il prossimo passo sarà ripetere la sperimentazione sull’uomo per verificarne gli effetti benefici del legume. Ci si aspetta che questo passaggio possa essere svolto a breve, poiché la soia è già ampiamente usata in sostituzione alla carne.

Se la ricerca darà esito positivo, questa dieta potrà essere adottata da coloro che soffrono di patologie croniche intestinali, come la colite ulcerosa, la malattia di Crohn, e di altre infiammazioni continue o periodiche dell’intestino, causa spesso di tumore al colon-retto.

La ricerca è stata pubblicata su The Journal of Nutritional Biochemistry da un gruppo di ricercatori della Pennsylvania State University (USA).
In collaborazione con
Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo dispone, al suo interno, di un team di lavoro poliedrico e multifunzionale composto da professionisti con diversi background.
Dalla componente scientifica a quella giornalistica ed editoriale, le figure professionali che operano in Dove e Come Mi Curo ogni giorno pianificano e arricchiscono la sezione Notizie del portale.
Dalle Curiosità a L’Appuntamento Con passando per gli Approfondimenti Scientifici, ogni contenuto è meticolosamente pensato, creato e divulgato dalla redazione per il suo pubblico, con l'obiettivo di rendere facilmente comprensibili e utili contenuti scientifici e tecnici in ambito medico-scientifico e di approfondire le ultime novità del settore.
Oltre ai canali social (di seguito segnalati) ci potete trovare anche su Facebook.