Le patologie telematiche

Le patologie telematiche
19 ottobre 2016

Benessere

Problemi soprattutto a collo e spalle: li genera il computer


Il computer da scrivania provoca disturbi, in particolare al collo e alle spalle, perché commettiamo errori nel porci di fronte allo schermo: stiamo seduti senza cautele (e troppo a lungo) dimenticando di porre la tastiera in modo corretto, parallela al limite del tavolo e a non meno di 20 centimetri dal bordo per poter sempre appoggiare gli avambraccci sul piano d’appoggio. Queste modalità posturali evitano la tensione muscolare a collo e spalle, mal di testa e rigidità al movimento, con le braccia che se ne giovano perché rimangono rilassate.

I computer con la tastiera incorporata, i tablet, andrebbero appoggiati a una superficie piana, per non incorrere nel disagio di cui si è detto e non andrebbero impiegati con continuità. E’ bene evitare gli equilibrismi, magari sui mezzi pubblici, meglio leggere piuttosto che scrivere. In poltrona, comodi e utilissimi i vassoi porta computer a mezzaluna con i sostegni per gli avambracci. Sperimentateli.

In internet trovate gli esercizi, ciascuno di un paio di minuti, da eseguire in diversi momenti della giornata stando seduti alla scrivania per distendere collo e spalle. Ce ne sono almeno dieci di semplice esecuzione, partendo da una posizione corretta. La postura è sempre fondamentale.