Pasqua e bambini: alimentazione, gioco e divertimento

Pasqua e bambini: alimentazione, gioco e divertimento

Mamma e Bambino

Ultimo aggiornamento: 21 aprile 2019
La SIPPS, Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale, ci offre qualche consigli pratico e sempre utile per trascorrere le festività "a misura di bambino" in tutta serenità.

Le vacanze estive e i ponti durante le festività sono i periodi più attesi e amati soprattutto dai più piccoli, che colgono l’occasione per stare a casa da scuola e rilassarsi. Questi periodi però devono essere ugualmente regolamentati da parte dei genitori, al fine di garantire la serenità ai propri figli ed educandoli per quanto riguarda l’alimentazione, l’organizzazione del tempo e il senso di sicurezza all’interno e all’esterno delle mura domestiche. Questo è il consiglio dato dalla Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale.

Ma come è possibile adoperarsi per realizzare tutte queste cose, evitando capricci e scontri con i propri figli e godersi il meritato riposo? Queste vacanze provate a seguire alcuni semplici consigli per rilassarsi e stare in salute ispirati alle direttive del SIPPS.



Non stravolgere la regolarità

Immagine di un bambino che dormeLe vacanze sono il momento in cui grandi e piccini possono riposarsi, svagarsi e sfogarsi liberamente.

L’unica accortezza che vi suggeriamo di considerare è di non stravolgere eccessivamente i ritmi dei bambini, soprattutto quelli dei più piccoli: bisogna infatti rispettare le loro esigenze in termini di regolarità, specie per quanto riguarda i bisogni fisiologici di sonno, affinché non venga stravolto il loro ritmo sonno-veglia e sia reso ancor più difficile il successivo rientro a scuola.

Inoltre non si deve esporre i bambini a stimoli sonori eccessivi che possono risultare fastidiosi e dannosi.

 

Dolci e cioccolato con moderazione

Come tutti sanno, le vacanze pasquali portano con sé uova di Pasqua e colombe in abbondanza, ricche di cioccolato e di farciture zuccherate.

In questo caso, è importante evitare di lasciare alla portata dei bambini cioccolato, colomba e dolciumi perché i piccoli non hanno il senso della misura e autocontrollo. Sono i genitori che ne devono regolamentare gli eccessi, limitandoli il più possibile.

 

Sì ai pranzi, ma bilanciati

Immagine di una tavola imbandita con il pranzo di pasquaOltre alle uova, le festività sono un’occasione per ritrovarsi tutti insieme per pranzi e abbuffate, con piatti tipici delle varie tradizioni regionali. Per quest’anno prova a variare le ricette classiche, preferendo tutti quegli alimenti con bilanciati da un punto di vista nutrizionale, e quindi ricchi di fibre, minerali e vitamine. La scelta è utile per prevenire le indigestioni.

Non sono da trascurare nei menù pasquali anche frutta e verdura: dai colori sgargianti, possono essere usate per abbellire le tavole con gusto e attrarre anche l’attenzione ed essere mangiate anche dai più piccoli.

 

Come funziona la salute dei bambini?

 

Stare all'aria aperta

Grazie al clima ormai mite per via della primavera, è piacevole trascorrere questi giorni di riposo anche stando all’aria aperta, sempre che il tempo lo consenta e che non sia allergici. In tal caso, si sconsigliano le passeggiate dopo pranzo e in generale nelle ore centrali della giornata.

Immagine di alcuni bambini che giocano all'aria apertaUna passeggiata al parco è davvero importante soprattutto per i bambini: in questo modo infatti hanno la possibilità di svagarsi dall’ambiente casalingo e in particolar modo si evita che trascorrano tutte le loro giornate davanti a degli schermi, come quelli di televisione e videogiochi. Il gioco all’aperto evita l’arrossamento degli occhi e sviluppa la loro creatività e la capacità di socializzare con gli altri, meglio ancora se con dei coetanei.

Però bisogna sempre prestare attenzione al clima: vestire i bambini a strati di modo che si prevenga il rischio di raffreddori e malattie; ed evitare di uscire quando le condizioni climatiche sono avverse, come vento freddo o pioggia, come può facilmente accadere in primavera.

 

I compiti: un dovere da "distribuire"

Immagine di un papà che aiuta la figlia in difficoltà con i compitiL’incubo di tutti i bambini, e genitori, durante le vacanze sono i compiti. Il consiglio che diamo è quello di dividerne pochi per ogni giorno, lasciando liberi magari solo alcuni giorni, come Pasqua e Pasquetta, e trovando uno spazio nella giornata da dedicare a questa attività.

Certo, non sempre si ha voglia di fare anche ciò che non ci piace, ma rispettando questo ordine tutta la famiglia vivrà serenamente le giornate diversificando le attività dei bambini così che avranno stimoli in continuazione e non si annoieranno; e soprattutto non si ridurranno all’ultimo giorno per portare a termine tutti gli esercizi assegnati, creando stress e tensione nel nucleo familiare.

 

Vivere in un clima sereno e di unione

Secondo il SIPPS, lo stato d’animo dei genitori si riflette molto sui bambini, condizionandone comportamenti e abitudini.

Per questo motivo consigliamo ai genitori di mantenere uno stato d’animo sereno e di relazionarsi evitando conflitti e tensioni, in modo da trasmettere a tutta la famiglia un clima di tranquillità, specie durante il periodo delle vacanze in cui sono sempre a stretto contatto con i propri figli, al fine di promuovere un clima sereno e positivo, di convivialità e di unione.

 

A questo punto non ci resta che augurarvi buona Pasqua e buone vacanze!

In collaborazione con
Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo dispone, al suo interno, di un team di lavoro poliedrico e multifunzionale composto da professionisti con diversi background.
Dalla componente scientifica a quella giornalistica ed editoriale, le figure professionali che operano in Dove e Come Mi Curo ogni giorno pianificano e arricchiscono la sezione Notizie del portale. Dalle Curiosità a L’Appuntamento Con passando per gli Approfondimenti Scientifici, ogni contenuto è meticolosamente pensato, creato e divulgato dalla redazione per il suo pubblico, con l'obiettivo di rendere facilmente comprensibili e utili contenuti scientifici e tecnici in ambito medico-scientifico e di approfondire le ultime novità del settore. Oltre ai canali social (di seguito segnalati) ci potete trovare anche su Facebook.
Data di pubblicazione: 21 aprile 2019