NOTIZIE

Le ultime News e Approfondimenti dedicati al mondo della Salute e Sanità.

Mal di testa: ecco come farlo passare

Mal di testa: ecco come farlo passare
02 aprile 2017

Alimentazione

Il mal di testa, o cefalea, è un disturbo piuttosto comune che, nei casi più severi, può diventare invalidante. E’ piuttosto difficile risalire alle cause che provocano questi attacchi dolorosi, perché possono essere davvero svariate, a volte legate a una predisposizione individuale.

Tuttavia è ormai dimostrato un forte legate tra mal di testa e cibo. Uno studio pubblicato su Headache: the Journal of Head and Face Pain, ha analizzato 180 articoli sull’argomento traendo questi consigli.
  • Caffeina: chi è abituato a bere caffè e di colpo smette, avrà un attacco di emicrania nel giro di qualche ora. Il caffè dunque tiene sotto controllo l’emicrania, però un consumo eccessivo provoca ansia. Meglio dunque non superare la dose di 3 caffè al giorno.
  • Dado da cucina (glutammato): provoca mal di testa. Purtroppo è contenuto in quasi tutti i cibi industriali. Chi soffre di cefalee deve evitare i prodotti preconfezionati e la cucina cinese (che lo usa in abbondanza), e preferire prodotti freschi non confezionati.
  • Insaccati e salumi: usano i nitriti come conservanti. Qui basta leggere bene l’etichetta e verificarne la concentrazione, preferendo quelle carni che ne contengono meno o che non ne contengono affatto.
  • Vini rossi e Vodka per la forte presenza di istamina, e gli alcolici più in generale. L’istamina è la sostanza che più spesso provoca il mal di testa, anche a chi non soffre di cefalee ricorrenti.
  • Preferire diete a basso contenuto di grassi e a basso contenuto di carboidrati (ma senza eliminari!) ha effetti positivi sull’incidenza delle cefalee, che diventano meno frequenti.
  • Per chi soffre di emicrania, il consiglio più efficace è puntare su salmone, merluzzo, sgombro e pesci azzurri (ricchi di Omega-3) ed evitare gli oli vegetali (olio di mais, di girasole o di soia) e gli anacardi o le noccioline, per ridurre gli Omega-6.
Una curiosità: il glutine provoca mal di testa solo a chi è celiaco. Se quindi vi accorgete che spesso dopo una buona pizza margherita o un bel piatto di pasta vi viene un forte mal di testa, meglio approfondire l’argomento con un gastrenterologo.