Le 10 anomalie della pelle da non sottovalutare

Le 10 anomalie della pelle da non sottovalutare
16 agosto 2017

Ricerca e Prevenzione

Il proprio corpo, ed in particolare la pelle, consentono di capire quando vi è un problema che non deve essere sottovalutato. Ecco quelli che sono i dieci segnali che permettono di capire che la propria salute potrebbe essere a rischio.

Brufoli e fistole particolari da non sottovalutare

I primi due posti sono occupati da brufoli e fistole che, sostanzialmente, sono quei tipi di segnali della pelle da non sottovalutare e che sono maggiormente frequenti. Nel caso del brufolo il segnale che deve catalizzare la propria attenzione è rappresentato da quello sempre gonfio che sanguina non appena questo viene sfiorato e che provoca un leggero dolore. Questi compaiono in zone del corpo come, ad esempio, braccia e gambe e sono fin da subito visibili a occhio nudo. Le fistole sono leggermente differenti: queste, al posto del sangue, comportano la fuoriuscita di pus e potrebbero far sviluppare sintomi che vengono considerati generici dell'influenza, come ad esempio febbre e dolori lievi. Il direttore della Scuola di Specializzazione in Dermatologia e Venereologia all’Università Federico II di Napoli e membro del direttivo della Società Italiana di Dermatologia SIDeMaST Giuseppe Monfrecola spiega che questi segnali possono rappresentare un tumore benigno della pelle e che entrambi questi particolari problemi devono essere necessariamente asportati in modo tale che si possano evitare complicazioni per la propria salute.

Labbra superiore ed inferiore screpolate

Altro segnale che deve essere necessariamente analizzato, il quale viene analizzato sempre dall'esperto Giuseppe Monfrecola, consiste nella presenza di croste bianche e spaccature nelle proprie labbra. Il direttore ha voluto sottolineare che si tratta di un caso particolare: con l'esposizione al sole oppure a temperature molto rigide, le proprie labbra potrebbero andare incontro a questo particolare tipo di problematica. Questo, generalmente, viene sconfitto nel giro di qualche settimana e non comporta conseguenze negative: il direttore spiega ovviamente che se dovessero trascorrere diversi mesi e questi segni sulle labbra dovessero persistere, la situazione diviene maggiormente grave. Questo per il semplice fatto che si parla di un tumore sulle labbra che potrebbe evolversi col passare del tempo e che comporta inizialmente la comparsa di ulteriori croste e di placche scure che devono essere necessariamente essere controllate per evitare che il tumore stesso possa subire una mutazione complessa da risolvere.

Macchie scure e chiare, nonché squamose, sulla pelle

Sono due gli ulteriori segnali che devono essere necessariamente fatti controllare nel momento in cui questi compaiono sulla pelle. Si tratta di particolari chiazze, di colorazioni chiare oppure scure, che queste possono comparire sulla pelle, soprattutto in quelle zone che sono maggiormente esposte ai raggi solari e che sono quasi sempre scoperte, come ad esempio le braccia. Queste particolari macchie si presentano con dimensioni differenti ed allo stesso tempo si parla dii un segnale da non sottovalutare se, col passare del tempo, queste diventano scure e soprattutto non spariscono col passare delle settimane seppur si utilizzino prodotti idratanti per la pelle. Il direttore Giuseppe Monfrecola sostiene che si tratta di carcinoma squamocellulare che si viene a manifestare nel momento in cui la pelle viene esposta per lunghi tratti temporali all'azione dei raggi ultravioletti. Pertanto si tratta di un problema che si tende a manifestare durante il periodo estivo e che deve essere sottoposto a rapidi controlli per evitare appunto evoluzioni sconsigliate della problematica stessa.

Piccole rughe e bollicine ruvide

L'esperto direttore ha voluto analizzare anche altri due tipi di segni della propria pelle che risultano essere abbastanza importanti da analizzare e che sono presenti sulla propria pelle. In primo luogo si parla delle rughe ruvide e accompagnate da delle crosticine bianche mentre, nel secondo caso, si parla di piccole bolle abbastanza ruvide che compaiono generalmente sulla pelle. Nel primo caso occorre sottolineare che questi segni compaiono sotto il collo mentre, le bollicine, possono comparire su tutte le zone della pelle, in particolar modo nell'inguine e interno coscia. Anche se compaiono queste particolari anomalie estetiche, così come spesso vengono definite, occorre recarsi da uno specialista in quanto si potrebbe trattare di un tumore benigno che non deve essere sottovalutato e che potrebbe creare non pochi problemi in quelle zone dove questi segni tendono a comparire.

Altri tre segni da non sottovalutare Questi tre segni possono essere riassunti sono un'unica grande famiglia, ovvero quella delle macchie nelle unghie. Esse possono essere di dimensione differente e colorazione più o meno scura: tendenzialmente esse compaiono dopo aver ricevuto un forte urto nell'unghia, ovvero sono una sorta di livido. Il direttore sostiene però che se queste macchie non sono conseguenza di tale situazione, il problema deve essere necessariamente sottoposto ad un controllo attento visto che potrebbe trattarsi di un tumore delle unghie e della pelle. Essi sono quindi i dieci segni maggiormente comuni della propria pelle che non devono essere per nessun motivo sottovalutati.
In collaborazione con
Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo dispone, al suo interno, di un team di lavoro poliedrico e multifunzionale composto da professionisti con diversi background.
Dalla componente scientifica a quella giornalistica ed editoriale, le figure professionali che operano in Dove e Come Mi Curo ogni giorno pianificano e arricchiscono la sezione Notizie del portale.
Dalle Curiosità a L’Appuntamento Con passando per gli Approfondimenti Scientifici, ogni contenuto è meticolosamente pensato, creato e divulgato dalla redazione per il suo pubblico, con l'obiettivo di rendere facilmente comprensibili e utili contenuti scientifici e tecnici in ambito medico-scientifico e di approfondire le ultime novità del settore.
Oltre ai canali social (di seguito segnalati) ci potete trovare anche su Facebook.