NOTIZIE

Le ultime News e Approfondimenti dedicati al mondo della Salute e Sanità.

Igiene dei denti, il vero e il meno vero

Igiene dei denti, il vero e il meno vero
13 ottobre 2016

Ricerca e Prevenzione

Nuove conferme e alcuni miti da sfatare, almeno in parte, sono il risultato della comparazione sugli studi legati all’igiene dentale effettuata dalla rivista americana “Evidence-Based-Dentristry".

Verità certificate e mezze verità: un buon esempio delle seconde è il filo interdentale che serve contro l’infiammazione delle gengive, ma non dà garanzie sulla possibilità che prevenga la formazione della placca batterica. E tantomeno che possa prevenire l’insorgenza della carie.

Una certezza confermata è che lavarsi i denti con lo spazzolino è utilissimo ma il trattamento funziona solo usufruendo di un dentifricio al fluoro. Pasta dentificria, non il fluoro assunto in gocce o pastiglie, molto meno efficace. Spazzolare i denti concorre a prevenire le gengiviti, la formazione della placca e anche la carie, ma non si sa quanto sia utile. Decisamente da preferire gli spazzolini elettrici: riducono placca e gengiviti più degli spazzolini tradizionali. Tra gli elettrici da preferire quelli a testine rotanti, senza che vi sia una netta prevalenza.

Quante volte al giorno sia opportuno lavarsi i denti non è accertato, due volte sembra una buona pratica.

Quanto alla pulizia dei denti, una o due volte l’anno, giudizio ancora sospeso, ma due interventi male non fanno. Le visite di prevenzione per i bambini con applicazione di vernici al fluoro o di sigillanti sono un valido strumento per prevenire la carie. Questo lo certifica il Ministero della Salute italiano.