Non eliminare i cibi grassi: quali sono quelli utili?

Non eliminare i cibi grassi: quali sono quelli utili?
31 luglio 2016

Alimentazione

Gli inglesi si ricredono: dopo aver combattuto strenuamente i grassi esortando la popolazione britannica a farne il minor consumo possibile, privilegiando i cibi a basso contenuto di grasso, gli esperti di due organizzazioni britanniche che si occupano di salute pubblica, il National obesity forum e il Public health collaboration hanno stabilito che seguire una dieta poco grassa non aiuta a dimagrire e potrebbe addirittura avere “effetti devastanti" sulla salute di chi la segue. Gli studiosi contestano pesantemente le indicazioni fornite dal governo del Regno Unito per combattere l'obesità. Inutili e probabilmente nocive le attuali linee guida sull'alimentazione in Gran Bretagna. Secondo la loro indagine la campagna anti-grassi spinge le persone a evitare alimenti nutrienti e salutari come avocado, latticini, carne, pesce, noci e olive.

I grassi saturi non causano lo sviluppo di malattie cardiovascolari, anzi una dieta ricca di grassi contenuti nei prodotti lattiero-caseari probabilmente protegge il cuore - osservano gli scienziati. Sarebbe invece consigliabile ridurre il consumo di alimenti che contengono amidi e carboidrati raffinati, per prevenire il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2.

Gli esperti invitano, in particolare, ad abbandonare i prodotti etichettati come “senza grassi" e “a basso contenuto di colesterolo" abolendo soprattutto gli snack dietetici, troppo ricchi di zucchero. I cibi light andrebbero sostituiti con carne, pesce e latticini di qualità. In particolare, ad avviso degli studiosi, seguire una dieta che contempli formaggio, latte e yogurt può realmente abbassare il rischio di diventare obesi.

Ultimo dato, l’attività fisica va svolta senza esasperazione perché non consente di dimagrire a meno di una dieta equilibrata che accompagni il movimento ben organizzato. Gli studiosi suggeriscono che per perdere peso bisogna affidarsi a una dieta caratterizzata da un adeguato apporto di grassi, pochi carboidrati raffinati ma soprattutto senza spuntini fuori pasto, perché proprio questa abitudine fa ingrassare.