NOTIZIE

Le ultime News e Approfondimenti dedicati al mondo della Salute e Sanità.

In gravidanza otto visite, non quattro

In gravidanza otto visite, non quattro
22 novembre 2016

Mamma e Bambino

Lo ha deciso l’Oms, a maggior tutela di mamma e bimbo


Nuove raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità a proposito dei controlli in gravidanza: in virtù dei dati assolutamente negativi del 2015 - nel mondo 303 mila donne sono decedute in situazioni connesse a gravidanza e parto, 2,7 milioni di bambini sono morti nelle prime quattro settimane di vita e 2,6 milioni sono nati morti – è stato deciso che non quattro ma otto devono essere le visite di controllo, utili a dare alle gestanti anche una serie di suggerimenti sull’alimentazione e sull’attività fisica consigliata. Il documento che certifica la nuova posizione riferisce di una prima visita da effettuare entro le prime 12 settimane e contiene 49 indicazioni utili, dalla dieta alle supplementazioni necessarie.

«Una maggiore frequenza di contatti tra le gestanti e gli operatori sanitari durante tutta la gravidanza - spiega Anthony Costello, direttore dell'ufficio Salute neonatale e materna dell'Oms - facilita l'adozione di misure preventive, l'individuazione di rischi, riduce le complicanze e migliora le disuguaglianze nell'assistenza».

Le visite successive sono programmate in corrispondenza delle settimane n. 20, 26, 30, 34, 36, 38 e 40. Importantissimo: prima delle 24 settimane occorre un'ecografia per valutare eventuali anomalie fetali.