NOTIZIE

Le ultime News e Approfondimenti dedicati al mondo della Salute e Sanità.

Fumo, non fumo o fumo elettrico?

Fumo, non fumo o fumo elettrico?
17 febbraio 2017

Ricerca e Prevenzione

La sigaretta elettronica fa male o no? La risposta è “dipende”.

Se si è già fumatori e si passa all’e-cig smettendo di fumare le classiche sigarette, la sigaretta elettronica fa decisamente bene. E’ stato dimostrato che si abbassa notevolmente la quantità di sostanze cancerogene e tossine inspirate, con un notevole miglioramento per la salute.

Tuttavia se non si è già fumatori, meglio evitare di iniziare, con qualunque mezzo. Secondo l’OMS le sigarette elettroniche non possono essere dichiarate né efficaci per la disassuefazione né sicuramente innocue, sia che il loro vapore contenga o meno nicotina. Infatti le sostanze cancerogene e le tossine assorbite dal fumatore sono simili a quelle contenute nei cerotti sostitutivi della nicotina.

La popolarità delle e-cig è in crescita in Italia: il rapporto annuale dell’Osservatorio Fumo, Alcol e Droga (OssFAD) dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) ha registrato che il numero di fumatori di e-cig nel 2016 è più che triplicato. Inoltre che otto utilizzatori di e-cig su dieci sono “duali”, ovvero fumano sia sigarette normali che elettroniche, mentre tra coloro che utilizzano solo sigarette elettroniche, ci sono sia fumatori che hanno smesso di fumare sia “nuovi fumatori”.
 

Roberto Boffi, pneumologo responsabile del Centro Antifumo dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano, commenta: “Si può senz’altro dire che le sigarette elettroniche sono molto meno dannose delle sigarette convenzionali. In ogni caso gli effetti definitivi sulla salute si potranno leggere solo con una futura osservazione epidemiologica a lungo termine”.