Fame? Cosa mangiare senza ingrassare

Fame? Cosa mangiare senza ingrassare
06 maggio 2017

Alimentazione

Sempre il lotta con la linea? Ecco i cibi che non fanno ingrassare.

Li promuove un’esperta intervistata dall’inglese The Independent.

Partiamo dai più gustosi:
 
More, mirtilli e fragole: ricchi di vitamina C e di antiossidanti, quasi privi di calorie. Un esempio? 250 grammi di mirtilli hanno circa 85 calorie, a fronte del 14% della dose giornaliera di fibre e di una badilata di antiossidanti. Una porzione di fragole è ricca di polifenoli, potassio, fibre, contro solo 50 calorie e niente sale o colesterolo. Una curiosità? Una porzione di fragole contiene più vitamina C di un’arancia.
 
Melone e Melone Verde: i due cugini hanno proprietà diverse ma sono entrambi benefici per il corpo e la linea. Il melone classico ha più beta-carotene di tanti altri frutti, è ricchissimo di vitamina A e C (250 grammi forniscono la dose giornaliera consigliata per queste due vitamine), è composto quasi solo da acqua e per questo contiene solo 55calorie a porzione. Il melone verde è un po’ più calorico, ma oltre alla vitamina C contiene anche rame, un ottimo alleato per una pelle sana.
 
Sedano: la croccantezza deriva dalle fibre. Contiene anche potassio, folati (vitamina del gruppo B da cui il nostro intestino sintetizza l’acido folico) e vitamina K. Conviene consumarlo fresco. Dopo 5-6 giorni inizia a perdere i suoi antiossidanti.
 
Pomodori: fanno un pieno di folati, cromo, potassio e fibre contro solo 25 calorie per pomodoro di media taglia. Danno poi una mano con le vitamine A, C e B2.
 
Lattuga: ancora folati, ferro e vitamine A e C per meno di 20 calorie a porzione.
 
Broccoli: sarebbero da preferire crudi o cotti al vapore. Sono considerati dei super vegetali: ricchissimi di sulforafano, un anticancerogeno. Via libera poi alle vitamine A, C, E e K e al 20% della dose giornaliera di fibre, per sole 31 calorie a porzione.
 
Cavolo: come il “cuginetto verde” è molto ricco di fibre, vitamine C e K, per 25 calorie a porzione. La sua peculiarità è la ricchezza di antiossidanti e di sistanze fitochimiche che aiutano a combattere i disturbi cronici.
 
Cetrioli: i semi e la pelle racchiudono una miriade di sostanze benefiche essenziali per il benessere degli occhi. Da mangiare! Oltre che da usare per meravigliose maschere rilassanti.
 
Arance e pompelmi: il primo contrasta i danni alla pelle e ci mantiene giovani, il secondo blocca la fame e stabilizza i livelli di zucchero nel sangue, aiutando a sentirsi sazi per un lungo tempo.