Curiosità

In questa sezione potrai consultare le curiosità riguardanti il mondo della salute e della sanità. Un’informazione semplice e alla portata di tutti per informarsi velocemente e rapidamente sulle ultime novità, innovazioni e tanto altro per restare sempre aggiornati.

In estate proteggi il cuore

In estate proteggi il cuore
09 luglio 2016

Benessere

Temperature in aumento, inevitabili in estate, con conseguenti cali di pressione: la salute cardiovascolare va tutelata perché l'aumento della sudorazione crea perdite di sali e fluidi, genera i cali di pressione e l’aumento della frequenza cardiaca.
I suggerimenti che seguono vengono da ALT, l'Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari.

Il primo consiglio riguarda l’integrazione idrosalina: per contrastare le perdite di fluidi e di sali minerali è bene assumere non meno di 2 litri di acqua, bevuta fresca (e mai ghiacciata). ALT suggerisce di berne un bicchiere ogni ora, fuori pasto.

Ovviamente da preferire in estate i cibi ricchi di acqua, verdure e frutta. Da privilegiare l'insalata, i meloni e l'anguria. Quanto a chi fa sport e fa uso di bevande energetiche - gli integratori idrosalini vanno bene perché l’organismo necessita di equilibrare i livelli di potassio e di sali minerali, ma questi possono essere agevolmente sostituiti da una bevanda molto poco costosa e di facile realizzazione: basta preparare un tè leggero con 2 litri di acqua, lasciarlo raffreddare e aggiungere frutta di stagione a pezzi, un po' di menta, basilico e finocchio o gambo di sedano. Questo infuso va poi sorseggiato durante la giornata.

Veniamo alle abitudini da modificare, per non esporre il cuore ai rischi legati al caldo: il consumo di vino va ridotto, al pari degli altri alcolici, perché causa vasodilatazione e spossatezza; va evitato di esporsi al sole nelle ore più calde della giornata, tra le 11 e le 16. Alt raccomanda di proseguire l’attività fisica avendo cura di praticare sport nelle ore più fresche della giornata e senza sforzi massimali. Quanto all’aria condizionata, provvedendo ad areare più volte gli ambienti durante la giornata, è sufficiente ricordare di impostare temperature troppo basse: 26 gradi è il dato raccomandato.