Dito in bocca, i piccoli si tutelano

Dito in bocca, i piccoli si tutelano
19 agosto 2016

Mamma e Bambino

Anche mangiarsi le unghie contribuisce a preservare i bambini dagli allergeni

 
Lo sostiene un’indagine pubblicata su Pediatrics: i piccoli che hanno la cattiva abitudine (secondo i genitori e non pochi pediatri) di succhiarsi il pollice e magari si mangiano, da più grandi, anche le unghie, sarebbero meno esposti ai germi. Il loro sistema immunitario si fortificherebbe, rendendoli meno esposti al rischio di allergie. Sarebbero protetti dagli allergeni, tra cui acari della polvere, erba, muffe e pelo di animali. Promosso insomma il dito in bocca e anche il mangiarsi le unghie, combinazione vincente se contempla entrambi i vizi.

L’indagine è stata svolta dai ricercatori dell’università neozelandese di Otago su 1.037 persone, seguite dalla nascita al loro divenire adulti. SI è proceduto chiedendo ai genitori se i figli queste abitudini all’età di 5, 7, 9 e 11 anni, dopo di che i ragazzi sono stati sottoposti a test per le allergie più comuni a 13 e 32 anni. L’esito è stato sorprendente, rispetto ai coetanei mai sgridati dai genitori, chi da piccolo si succhiava il pollice o si mangiava le unghie aveva minore sensibilità agli allergeni, già all'età di 13 anni: 38% contro 49%. I soggetti che da bambini avevano entrambe le condotte esecrabili presentavano un rischio inferiore, del 31%. E l'effetto protettivo non si riduce con l’età adulta: i dati sono stati confermati dai test eseguiti a 32 anni. Nessuna differenza invece nel rischio di sviluppare malattie allergiche come l'asma o la febbre da fieno.

L’igiene ha deciso insomma di rivedere antichi convincimenti: l'esposizione precoce a sporcizia e germi sembra ridurre il rischio di sviluppare allergie, anche se, precisano i ricercatori, non è consigliabile incoraggiare certe abitudini.
In collaborazione con
Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo dispone, al suo interno, di un team di lavoro poliedrico e multifunzionale composto da professionisti con diversi background.
Dalla componente scientifica a quella giornalistica ed editoriale, le figure professionali che operano in Dove e Come Mi Curo ogni giorno pianificano e arricchiscono la sezione Notizie del portale.
Dalle Curiosità a L’Appuntamento Con passando per gli Approfondimenti Scientifici, ogni contenuto è meticolosamente pensato, creato e divulgato dalla redazione per il suo pubblico, con l'obiettivo di rendere facilmente comprensibili e utili contenuti scientifici e tecnici in ambito medico-scientifico e di approfondire le ultime novità del settore.
Oltre ai canali social (di seguito segnalati) ci potete trovare anche su Facebook.