Curiosità

In questa sezione potrai consultare le curiosità riguardanti il mondo della salute e della sanità. Un’informazione semplice e alla portata di tutti per informarsi velocemente e rapidamente sulle ultime novità, innovazioni e tanto altro per restare sempre aggiornati.

Datevi una mossa, senza esagerare

Datevi una mossa, senza esagerare
04 febbraio 2017

Sport e Fitness

Buone notizie dalla Gran Bretagna: uno studio condotto tra il 1994 e il 2012 da Gary O’Donovan, fisiatra presso la Loughborough University, su 63.591 persone – inglesi e scozzesi oltre i 40 anni – ha stabilito che non c’è significativa differenza tra chi concentra gli allenamenti in un paio di occasioni settimanali, magari nel week end, e chi si produce quasi quotidianamente in intelligenti performance allenanti. Il rischio di morte prematura si riduce in modo similare, a condizione che si seguano le linee guida del Servizio Sanitario contro la sedentarietà, vale a dire attività fisica moderata per non meno di 150 minuti a settimana oppure, in alternativa, 75 minuti di attività ad alto impatto.

Dallo studio è emerso come lo sport riduca rispettivamente del 41% e del 21% il rischio cardiovascolare e di morte per cancro di chi si allena sistematicamente, ma i risultati di chi concentra l’attività fisica in due sole sedute, anche di sabato e domenica, sono assai simili: il rischio cardiovascolare si riduce del 40% e quello di decesso per tumore del 18%. Stando agli studiosi britannici non conta tanto la frequenza della pratica motoria quanto la durata complessiva e l’intensità dell’allenamento.

La ricerca di O’ Donovan conferma gli studi condotti in passato dal professore norvegese Ulf Ekelund, che ha sancito come chi fa anche un minimo di sport riduca del 29% il rischio di morte prematura, rispetto a chi è totalmente sedentario. E’ chiaro che i sedentari devono approcciare lo sport in modo graduale e controllato, per evitare di andare incontro a infortuni. O’Donovan suggerisce di praticare sport a basso impatto per almeno 3 mesi prima di passare ad attività fisicamente impegnative come la corsa.