Il cerotto che sostituisce la siringa

Il cerotto che sostituisce la siringa
04 luglio 2017

Ricerca e Prevenzione

L’Emory University e il Georgia Institute od Technology (Stati Uniti) sta mettendo a punto un cerotto che sostituirà la classica iniziezione nella somministrazione dei vaccini antinfluenzali.

Il cerotto presenta aghi microscopici, invisibili all’occhio umano. I primi test sono soddisfacenti: il cerotto è ben tollerato ed efficace almeno quanto la vaccinazione classica. I vantaggi poi non sono di poco conto: non è doloroso come l’iniezione e può essere auto-applicato, senza bisogno di un infermiere.
La scorsa stagione invernale il cerotto è stato testato su 100 persone tra i 18 e i 49 anni, divisi tra chi se lo è applicato da solo, chi se lo è fatto applicare da un operatore sanitario, chi ha ricevuto la classica iniezione e infine tra chi ha avuto un placebo.

La vaccinazione tramite cerotto è risultata sicura e senza eventi avversi, tranne in pochi casi un po’ di rossore e prurito lieve per due-tre giorni nella zona dell’applicazione del cerotto. I risultati di risposta del sistema immunitario simili a quelli avuti con l’iniezione classica.

Insomma, niente più scuse alla vaccinazione, anche per chi ha paura degli aghi.
In collaborazione con
Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo dispone, al suo interno, di un team di lavoro poliedrico e multifunzionale composto da professionisti con diversi background.
Dalla componente scientifica a quella giornalistica ed editoriale, le figure professionali che operano in Dove e Come Mi Curo ogni giorno pianificano e arricchiscono la sezione Notizie del portale.
Dalle Curiosità a L’Appuntamento Con passando per gli Approfondimenti Scientifici, ogni contenuto è meticolosamente pensato, creato e divulgato dalla redazione per il suo pubblico, con l'obiettivo di rendere facilmente comprensibili e utili contenuti scientifici e tecnici in ambito medico-scientifico e di approfondire le ultime novità del settore.
Oltre ai canali social (di seguito segnalati) ci potete trovare anche su Facebook.