I bimbi sedentari a rischio mal di testa

I bimbi sedentari a rischio mal di testa
26 giugno 2016

Mamma e Bambino

Vita attiva e forma fisica sono una ricetta valida per tutti, ma agevolano in particolare i bambini in quanto li preserva da patologie dolorose come il mal di testa. Lo rivela una ricerca condotta all'Università della Finlandia Orientale che ha divulgato i primi risultato di uno studio, ancora in corso, dal titolo 'Physical Activity and Nutrition in Children (PANIC) - attività fisica e nutrizione nei bambini'.

Il Journal of Pain riferisce che la ricerca ha coinvolto sin qui 439 bambini la cui tonicità è al vaglio degli studiosi, al pari delle loro abitudini: hanno conteggiato le ore quotidiane trascorse davanti a uno schermo, alla play station, alle loro soste sul divano o sdraiati a letto con attività tutte sedentare, confrontandole con le attività in movimento di cui sono protagonisti.

E’ risultato che più tempo trascorrevano senza muoversi, maggiore era il rischio che i piccoli accusassero dolore, sotto forma di attacchi di mal di testa. In corrispondenza di una forma fisica inadeguata, carente, aumenta la frequenza di condizioni dolorose. Il dolore in età pediatrica e nell’adolescenza persiste spesso in età adulta.
In collaborazione con
Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo dispone, al suo interno, di un team di lavoro poliedrico e multifunzionale composto da professionisti con diversi background.
Dalla componente scientifica a quella giornalistica ed editoriale, le figure professionali che operano in Dove e Come Mi Curo ogni giorno pianificano e arricchiscono la sezione Notizie del portale.
Dalle Curiosità a L’Appuntamento Con passando per gli Approfondimenti Scientifici, ogni contenuto è meticolosamente pensato, creato e divulgato dalla redazione per il suo pubblico, con l'obiettivo di rendere facilmente comprensibili e utili contenuti scientifici e tecnici in ambito medico-scientifico e di approfondire le ultime novità del settore.
Oltre ai canali social (di seguito segnalati) ci potete trovare anche su Facebook.