Amore a rischio, da adulti

Amore a rischio, da adulti
07 luglio 2016

Benessere

L’impiego dei social network da parte degli adolescenti è sotto i riflettori, soprattutto per le conseguenze che potranno avere in futuro. Sotto osservazione l’impiego incondizionato di chat, tweet, foto su Instagram, vale a dire una vita di relazione vissuta on line. Secondo gli studiosi della University of North Carolina a Chapel Hill e della North Carolina State University che hanno pubblicato la loro ricerca sulla rivista Journal of Research on Adolescence, queste modalità di relazione potrebbero mettere a serio rischio una relazione affettiva da adulti. L’on-line vissuto come realtà esclusiva non consentirebbe di sviluppare alcune competenze come la gestione dei conflitti e la necessità di far valere i propri bisogni, che non possono fare a meno del contatto visivo e diretto.

Gli studiosi hanno esaminato 487 teenagers - 14 anni la loro età media - che in due occasioni a distanza di un anno sono stati indagati sulla frequenza di comunicazioni giornaliere con il partner, vuoi di persona, vuoi al telefono, sia tramite la tecnologia, con messaggi e interazioni sui social network.

È risultato che i ragazzi che basavano la propria relazione più sui contatti e le interazioni online avevano un anno dopo un più basso livello di competenze interpersonali in questi ambiti, fondamentali secondo gli studiosi per lo sviluppo delle relazioni future.
In collaborazione con
Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo dispone, al suo interno, di un team di lavoro poliedrico e multifunzionale composto da professionisti con diversi background.
Dalla componente scientifica a quella giornalistica ed editoriale, le figure professionali che operano in Dove e Come Mi Curo ogni giorno pianificano e arricchiscono la sezione Notizie del portale.
Dalle Curiosità a L’Appuntamento Con passando per gli Approfondimenti Scientifici, ogni contenuto è meticolosamente pensato, creato e divulgato dalla redazione per il suo pubblico, con l'obiettivo di rendere facilmente comprensibili e utili contenuti scientifici e tecnici in ambito medico-scientifico e di approfondire le ultime novità del settore.
Oltre ai canali social (di seguito segnalati) ci potete trovare anche su Facebook.