Allergia alla polvere: 10 consigli a prova di acaro

Allergia alla polvere: 10 consigli a prova di acaro

Ricerca e Prevenzione

Ultimo aggiornamento: 21 maggio 2017
Avete gli occhi arrossati e gonfi? Starnutite in continuazione? Potreste soffrire di allergia… sì, ma a cosa?

Una delle più diffuse allergie è quella agli acari della polvere. Purtroppo non esiste un facile rimedio, per questo è consigliabile mantenere un ambiente pulito e mettere in atto alcuni piccoli consigli per migliorare la salute del proprio habitat. L’acaro della polvere è un microscopico "ragnetto", invisibile a occhio nudo. Si stima che, nel mondo, ce ne siano almeno 150 specie differenti. L’acaro vive e si riproduce in un ambiente caldo…. Infatti, oltre ai 1200 metri d’altitudine smette di riprodursi, riducendo quindi la percentuale di problematiche legate all’allergia.

I sintomi principali dell’allergia all’acaro della polvere sono: starnuti, raffreddore, occhi arrossati e gonfi, naso congestionato. Si diagnostica mediante il “classico” test cutaneo come il prick test, a cui possono seguire ulteriori esami cutanei ed ematici specifici. Inoltre, i sintomi più frequenti possono essere legati ad alcune forme croniche come la rinite o l’asma.

L’allergia all’acaro della polvere è rilevabile durante tutto l’anno ma si può intensificare durante il massimo exploit della primavera (maggio) e nel periodo autunnale (da settembre a dicembre).

Consigli:
  • Utilizzare i rivestimenti anti-acaro per materassi, cuscini e piumini.
  • Eliminare tappeti, tappetini e tutto ciò che può essere un “covo” di polvere.
  • Evitare coperte in lana, meglio utilizzare la fibra sintetica.
  • Evitare moquette, tappezzerie, tende, peluche.
  • Lavare lenzuola, federe, copripiumini regolarmente, almeno una volta alla settimana, a 60°C.
  • Tenere la temperatura della propria abitazione ad un massimo di 21°C.
  • Pulire i mobili con un panno umido e soprattutto utilizzare un prodotto igienizzante.
  • Areare regolarmente la propria casa.
  • Passare l’aspirapolvere ogni giorno (o al massimo a giorni alterni). Meglio se è dotato di filtro HEPA.
  • Appena potete, andate in luoghi con un clima secco.
Come trattare l’allergia:
  • Antistaminico e spray nasale (su prescrizione medica).
  • Fare dei controlli regolari dal proprio allergologo, così da individuare la “cura” più idonea, in modo tale che la vostra allergia non si sprigioni ulteriormente.

 

Come funziona il nostro apparato respiratorio?

In collaborazione con
Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo

Dove e Come Mi Curo dispone, al suo interno, di un team di lavoro poliedrico e multifunzionale composto da professionisti con diversi background.
Dalla componente scientifica a quella giornalistica ed editoriale, le figure professionali che operano in Dove e Come Mi Curo ogni giorno pianificano e arricchiscono la sezione Notizie del portale. Dalle Curiosità a L’Appuntamento Con passando per gli Approfondimenti Scientifici, ogni contenuto è meticolosamente pensato, creato e divulgato dalla redazione per il suo pubblico, con l'obiettivo di rendere facilmente comprensibili e utili contenuti scientifici e tecnici in ambito medico-scientifico e di approfondire le ultime novità del settore. Oltre ai canali social (di seguito segnalati) ci potete trovare anche su Facebook.
Data di pubblicazione: 21 maggio 2017