NOTIZIE

Le ultime News e Approfondimenti dedicati al mondo della Salute e Sanità.

Adolescenti e amori estivi: manca la dovuta protezione

Adolescenti e amori estivi: manca la dovuta protezione
28 giugno 2017

Benessere

Quasi il 50% dei ragazzi non usa il preservativo nei rapporti sessuali occasionali. E’ quanto emerge da una serie di indagini epidemiologiche e presentate nel corso della 9° edizione di Icar (Italian Conference on Antiviral Research), sotto l’egida SIMIT (Società Italiana di malattie infettive e tropicali).

Peggio, il 15-20% dei teenagers confonde la contraccezione con la prevenzione delle malattie sessualmente trasmesse. Purtroppo questo dato va a braccetto con i dati registrati dai centri infettivologici italiani: negli ultimi 3-4 anni i casi di sifilide sono più che raddoppiati, l’HIV è in aumento, così come molte altre infezioni genitali, tra cui la clamidia.
L’infezione più diffusa è quella da papilloma virus. Per fortuna che la campagna vaccinale in atto ne ha reso gratuito il vaccino sia alle femmine che ai maschi. Questo virus è infatti il principale responsabile del cancro alla cervice uterina e all’ano.

Più a rischio le ragazze rispetto ai maschi: hanno una percezione del pericolo minore e non si tutelano a sufficienza contro le malattie.
Per quanto riguarda l’età, la fascia più esposta a rapporti sessuali estivi a rischio è quella tra i 20 e i 30 anni.

Diventa quindi essenziale ricordarsi di usare sempre il preservativo nei rapporti occasionali. Meglio poi sceglierlo in farmacia, se possibile, e non comprare mai confezioni non intatte o condom sfusi.

Infine, il preservativo andrebbe usato in tutti i rapporti occasionali, anche quelli orali, dove possono trasmettersi infezioni come la sifilide o la gonorrea.