Formicolio mani e piedi: cause e rimedi più efficaci

Formicolio mani e piedi: cause e rimedi più efficaci
10 agosto 2018

Benessere

Indice



Tra i vari disturbi che purtroppo possono colpire il nostro corpo, il formicolio è senz'altro uno dei più diffusi, e in alcuni casi fra i più inspiegabili. Scopriamo insieme di cosa si tratta, quando si verifica, quali malattie lo causano e quali rimedi vengono consigliati per curarlo nella maniera migliore possibile. Tutto ciò per fare in modo che un inconveniente del genere torni ad essere un brutto e lontano ricordo.

Cos'è il formicolio a mani e piedi

Il formicolio è un fenomeno che colpisce soprattutto le estremità degli arti superiori e inferiori, ossia mani e piedi. Tuttavia, bisogna prestare la massima attenzione anche alla testa, alle braccia e alle gambe, altre parti del corpo umano che rischiano di essere soggette ad un problema di questo tipo.

Conosciuto anche con la denominazione di parestesia, si tratta di una sensazione di vero e proprio intorpidimento che può manifestarsi da un momento all'altro, provocando grandi limitazioni nei movimenti quotidiani. Alcuni libri di medicina definiscono questo fenomeno molto simile ad un'invasione di formiche pronte a camminare all'interno della pelle. In effetti, la sensazione che si avverte non presenta particolari differenze. In tutti i casi, la situazione va monitorata a dovere per evitare che possa degenerare, col rischio di provocare danni dai quali può risultare molto difficile guarire in poco tempo.

Quando si verifica il disturbo

Il disturbo del formicolio a mani e piedi, come a qualsiasi altra parte del nostro corpo, può verificarsi in base ad una serie di movimenti sbagliati, e in alcune circostanze persino involontari. Per esempio, il problema specifico del formicolio della mano destra può essere causato da diversi fattori ben precisi. Ecco alcuni dei principali:

  • La sindrome del tunnel carpale è una patologia che coinvolge il cosiddetto nervo mediano, grazie al quale l'arto superiore dimostra la propria sensibilità e riesce a muoversi nel modo migliore. Il nervo subisce uno schiacciamento e causa quella sensazione simile ad uno shock elettrico. Oltre al formicolio, altri eventuali pericoli derivano dal possibile dolore e dalla diminuzione della sensibilità del braccio.
  • Le abitudini sbagliate quotidiane possono fare molto male. Quando una persona tende ad avere una postura poco corretta può iniziare ad avere qualche problema. Deve stare attento anche chi utilizza il mouse del PC in maniera prolungata, dato che il polso potrebbe essere soggetto ad una tendinite a causa di un movimento meccanico.
  • L'artrosi viene provocata da un progressivo assottigliamento della cartilagine, ossia quel tessuto che consente il corretto funzionamento delle articolazioni. Le ossa si scontrano fra loro in maniera diretta e provocano il formicolio, oltre ad infiammazioni e dolori di ogni sorta.
  • Bisogna prestare la massima attenzione anche ai traumi di ogni genere e alle tendinopatie, con eventuali fratture precedenti che possono risultare molto dannose per gli arti.
  • Il formicolio alla mano sinistra o destra può essere causato anche da stress e ansia prolungati. Un attacco di panico deve essere monitorato al meglio e potrebbe far nascere una parestesia improvvisa, oltre a spasmi e sensazioni di profonda debolezza.
  • I problemi circolatori e neurologici possono fare molto male a chi ne è affetto. Una disfunzione vascolare quale la vasculite o il fenomeno di Raynaud possono essere terreno fertile per la nascita di un formicolio. Inoltre, non bisogna lasciare in secondo piano la formazione di possibili neuropatie, che possono persino degenerare nella temuta sclerosi multipla.
  • L'abuso di alcool può essere un problema dai risvolti sanguinosi per nostro organismo per diverse motivazioni. Tra queste, non può sicuramente mancare la sua capacità di conferire a varie parti del corpo una sensazione ben poco piacevole.
  • La ritenzione idrica può verificarsi soprattutto durante la gravidanza ed è a sua volta una possibile causa del formicolio alla mano e al piede.
  • Tra le altre varie possibili cause scatenanti, vanno segnalati i problemi alla tiroide, la carenza della vitamina B12, le infezioni che possono manifestarsi da un momento all'altro sulla nostra pelle, il mal di testa, i tumori maggiormente comuni e l'avvelenamento che può fare seguito al contatto diretto con i metalli.

In generale, il formicolio di mani, braccia e piedi può manifestarsi da un momento all'altro, anche senza alcun tipo di preavviso. Può succedere durante la mattinata, in seguito ad una postura sbagliata che viene assunta nel corso della notte. Può verificarsi durante la giornata, a causa di una posizione sempre uguale. Infine, può accadere un inconveniente del genere nel bel mezzo della nottata, sempre a causa della posizione intrapresa.

 

Quali sono le patologie più comuni che possono scaturire dal formicolio

Al formicolio alla mano destra e al braccio, oltre che ai piedi, alla testa e a qualsiasi altra parte del nostro corpo, possono seguire vari sintomi e patologie che devono essere monitorati con tutta la cautela possibile. È fondamentale fare in modo che una semplice sensazione spiacevole non degeneri in un problema molto più grave e difficile da risolvere in tempi rapidi. Ecco alcuni dei sintomi che possono verificarsi con maggiore frequenza e che vanno tenuti d'occhio nei minimi dettagli:

  • In molti casi, può comparire una porzione di pelle bluastra, che può essere dovuta ad una circolazione del sangue poco efficace. Lo stesso discorso può valere per la pelle fredda.
  • Si può avvertire una sensazione di profonda debolezza muscolare, in grado di protrarsi per un'intera giornata.
  • Il dolore è un altro possibile sintomo, che anch'esso può verificare nella zona esatta in cui avviene la parestesia o nei pressi della stessa.
  • In alcune circostanze, si può manifestare una vera e propria eruzione cutanea, con una sensazione di prurito che deve essere combattuta a dovere.

Oltre a questi sintomi abbastanza frequenti, la situazione in seguito al formicolio a mani e braccia può degenerare fino a diventare quasi irreparabile. Ecco alcune delle situazioni più estreme che purtroppo possono verificarsi:

  • Può esserci una crisi epilettica o una convulsione, dovuta ad un problema prolungato e risolto in maniera poco corretta.
  • I disturbi alla vista rischiano di farsi sempre più frequenti, fino a causarne la definitiva perdita.
  • Chi subisce il formicolio può addirittura rischiare di entrare in coma o in uno stato di incoscienza anche piuttosto profondo.
  • La paralisi è un'altra possibile complicazione della parestesia.
  • Il formicolio alla mano destra e l'infarto hanno delle correlazioni dirette.
  • Quando si è affetti da un cancro, quest'ultimo può pericolosamente estendersi.

Ovviamente non bisogna allarmarsi: questi sono casi estremi che non si verificano con elevata frequenza. Tuttavia, è necessario adottare tutte le misure utili per fare in modo che non si arrivi fino ad una situazione così terribile.

Cosa fare se si è soggetti al formicolio

La misura più semplice e rapida da intraprendere quando si è soggetti ad un formicolio alla mano destra e al braccio riguarda la possibilità di affidarsi al proprio medico di fiducia. Quest'ultimo può analizzare la situazione del paziente senza tralasciare il più piccolo dettaglio, dalle sue abitudini quotidiane al posto di lavoro nel quale opera, senza tralasciare i rischi derivanti dall'esposizione tossica. In tali casi, è possibile sottoporsi ad una serie di test che verificano il grado di incidenza di ciascuna manifestazione. Ecco alcuni dei più diffusi:

  • Una semplice analisi del sangue può essere sufficiente nella maggior parte delle occasioni, dato che tiene sotto controllo l'intero organismo. Dal sistema immunitario all'esposizione al diabete, dalle possibili disfunzioni ai reni e al fegato ai problemi del metabolismo, nessun aspetto viene trascurato.
  • Un elettromiogramma può risultare molto utile per monitorare l'attività muscolare, facendo in modo che possa continuare a funzionare nel modo migliore per un arco di tempo molto elevato.
  • Un esame del liquido cerebrospinale può controllare i rischi derivanti dalla neuropatia periferica e di tutto ciò che riguarda sia il cervello che il midollo spinale.
  • Una biopsia cutanea è in grado di verificare le diramazioni delle fibre nervose, controllando eventuali inconvenienti e sventandoli in tempo.
  • Una risonanza magnetica può tenere d'occhio la situazione degli arti e dettare i vari rischi.

Un occhio di riguardo va attribuito anche allo stile di vita, essenziale per prevenire ogni sorta di formicolio improvviso. Per esempio, mantenere il proprio peso forma può essere di grande aiuto per ridurre al minimo i rischi di complicazioni improvvise. Una dieta sana può dare una grossa mano, così come un ruolo importante viene assunto dall'attività fisica, da praticare con frequenza ma senza esagerare. Infine, bisogna stare sempre attenti all'eventuale esposizione alle tossine, che può diventare molto pericolosa per il funzionamento dell'intero organismo.