Tumore maligno al sistema nervoso: volume annuale di interventi chirurgici


Descrizione indicatore

L’indicatore ci consente di calcolare il numero di interventi chirurgici per tumori maligni del sistema nervoso eseguiti in un anno in una struttura ospedaliera (indicatore di "volume").

Come si legge

L’indicatore si riferisce al grado di "competenza" delle cure prestate.
Più alto è il numero d’interventi chirurgici eseguiti per tumori del sistema nervoso, maggiore è il grado di esperienza della struttura ospedaliera. Non costituisce, pertanto, un parametro di valutazione inerente l’esito delle cure prestate.

Descrizione generale

I tumori del sistema nervoso si distinguono in tumori del sistema nervoso centrale e tumori del sistema nervoso periferico. I principali tumori si sviluppano all’interno del cranio o della colonna vertebrale e colpiscono il cervello, il cervelletto, il tronco cerebrale, i nervi (radici nervose) e il midollo spinale.
I sintomi di un tumore cerebrale dipendono, soprattutto, dal posto in cui si è formato e dalle dimensioni e sono, ad esempio, mal di testa, vomito, disturbi oculari, rallentamento del pensiero e dei movimenti, sonnolenza e coma. Possono, inoltre, provocare disturbi della parola (disfasia), dell’attenzione, dei movimenti (paresi), dell’equilibrio, della vista, della coordinazione etc.
I tumori del midollo spinale provocano disturbi di sensibilità e di movimento.
I tumori del sistema nervoso possono formarsi sia all’interno del sistema stesso sia provenire da altri organi (metastasi). In età pediatrica questi tumori sono i più frequenti dopo le leucemie (20-25% di tutti i tumori), per numero di nuovi casi.
Nel nostro Paese, ogni anno, si ammalano 400-450 bambini. In Italia, la mortalità è in diminuzione già dai primi anni Ottanta sia per gli uomini sia per le donne.
La sopravvivenza è piuttosto bassa, meno del 20% a 5 anni dalla diagnosi (17% per gli uomini e 18% per le donne).
Il “come intervenire" alla presenza di tumori del sistema nervoso dipende sia dal tipo di tumore sia da dove si trova, dall’età del paziente e dai rischi collegati all’intervento.
Se i tumori possono essere rimossi mediante un intervento neuro-chirurgico, questo va eseguito in centri di neurochirurgia specializzati. Dopo l’intervento è necessario sottoporsi a controlli frequenti e, in alcuni casi, a ulteriori terapie e periodi di riabilitazione.

Guarda le strutture che effettuano il maggior numero di interventi chirurgici

Fonte

Sportello Cancro, indicatore 1.
Al momento gli ultimi dati disponibili per questa patologia con indicatore risalgono al 2014 e per questo non sono ritenuti significativi.