Tumore maligno all'occhio: volume annuale di interventi chirurgici


Descrizione indicatore

L’indicatore ci consente di calcolare il numero di interventi chirurgici per tumori dell’occhio eseguiti in un anno in una struttura ospedaliera (indicatore di "volume").

Come si legge

L’indicatore si riferisce al grado di "competenza" delle cure prestate.
Più alto è il numero d’interventi chirurgici eseguiti per tumori dell’occhio, maggiore è il grado di esperienza della struttura ospedaliera. Non costituisce, pertanto, un parametro di valutazione inerente l’esito delle cure prestate.

Descrizione generale

I tumori dell’occhio si possono sviluppare in tutte le differenti parti che lo compongono come, ad esempio: la retina, i muscoli, i nervi, le palpebre e le ghiandole lacrimali.
I principali sintomi sono legati al dolore o a problemi visivi non molto specifici come, ad esempio, vista offuscata, improvvisa perdita della vista o comparsa di macchie nere all’interno del campo visivo e lampi di luce.
Nei bambini, il tumore più comune è il retinoblastoma che si forma dalle cellule della retina, mentre negli adulti il più frequente è il melanoma uveale che colpisce, in Italia, circa 350 persone l’anno. Questo tipo di tumore è più comune negli individui di pelle e occhi chiari.
L’intervento chirurgico, oggi, è poco diffuso perché sostituito dalla radioterapia o dal laser che spesso permettono di distruggere le cellule tumorali senza danneggiare in modo eccessivo la vista.

Guarda le strutture che effettuano il maggior numero di interventi chirurgici

Fonte

Sportello Cancro, indicatore 2.
Al momento gli ultimi dati disponibili per questa patologia con indicatore risalgono al 2014 e per questo non sono ritenuti significativi.