Parto: volume annuale di parti


Descrizione indicatore

L’indicatore ci consente di calcolare il numero di parti effettuati in un anno in una struttura ospedaliera (indicatore di "volume").

Come si legge

L’indicatore si riferisce al grado di "sicurezza" delle cure prestate.
Maggiore è il numero di parti che una struttura esegue e migliore è l’assistenza offerta a madri e neonati in termini di qualità e sicurezza.

Descrizione generale

Per "volume di parti" si intende il numero di parti, naturali e cesarei, eseguiti ogni anno in una struttura.
In Italia, ogni anno, si eseguono circa 548 mila parti; oltre due terzi di essi (il 66,7%) avvengono in strutture che ne effettuano almeno 1.000 all'anno, mentre all'estremo opposto circa 8 su 100 (il 7,9%) avvengono in strutture dove se ne eseguono meno di 500 ogni anno (valore minimo stabilito per garantire un’assistenza di buona qualità).

Guarda le strutture che effettuano il maggior numero di parti
Vedi anche gli altri indicatori per il parto: Proporzione di cesarei, Percentuale di complicanze con parto naturale, Percentuale di complicanze con parto cesareo

Fonte

Programma Nazionale Esiti 2017, indicatore 127 .
Confronto tra strutture calcolato su dati 2016.
Nota bene: Per tener conto di errori nell’attribuzione di condizioni/interventi a singoli ospedali, sono state escluse dalle analisi tutte le strutture con volumi di attività molto bassi in relazione alla condizione considerata (volume di attività minimo 5 casi/anno).

Fonte Valutazione Istituzionale

Il semaforo è calcolato sulla base dei seguenti documenti ufficiali:
Ministero della Salute. Decreto 2 aprile 2015. n.70. Link
Conferenza Stato Regioni. Accordo 16 dicembre 2010. Link