Orecchio - Impianto cocleare: volume annuale di interventi chirurgici


Descrizione indicatore

L’indicatore ci consente di calcolare il numero di interventi chirurgici per impianto cocleare eseguiti in un anno in una struttura ospedaliera (indicatore di "volume").

Come si legge

L’indicatore si riferisce al grado di "competenza" delle cure prestate.
Più alto è il numero di interventi chirurgici di impianto cocleare eseguiti in una struttura ospedaliera, maggiore è il grado di esperienza della struttura stessa. Non costituisce, pertanto, un parametro di valutazione inerente l’esito delle cure prestate.

Descrizione generale

L'impianto cocleare è un sofisticato dispositivo elettronico in grado di sostituire il funzionamento dell’orecchio interno, la coclea (detta anche organo del Corti o chiocciola) e dunque di ripristinare la percezione uditiva.
Il 20% degli italiani è affetto da ipoacusia, ossia da una riduzione, più o meno grave, dell'udito.
L'impianto cocleare trova una sua indicazione quando la perdita uditiva sia particolarmente importante.
L'affidabilità di tali impianti è diventata molto alta non solo per gli adulti ma anche per i bambini. In complesso, in Italia ogni mese nascono fra i 50 e i 100 bambini sordi (600- 1200 per anno). Nella sordità infantile l'impianto va applicato precocemente (dai 18 ai 60 mesi, con tendenza progressiva a ridurre l'età minima). E' dimostrato che i bambini impiantati hanno vantaggi sostanziali nella percezione uditiva, nella buona produzione della parola e nella conversazione.

Guarda le strutture che effettuano il maggior numero di interventi chirurgici

Fonte

Programma Nazionale Esiti 2017, indicatore 401.
Confronto tra strutture calcolato su dati 2016.
Nota bene: Per tener conto di errori di attribuzione, sono escluse dall'analisi le strutture con volumi di attività molto bassi (min 3/anno).