Ginocchio - Protesi: volume annuale di interventi chirurgici


Descrizione indicatore

L’indicatore ci consente di calcolare il numero di interventi chirurgici di protesi di ginocchio eseguiti in un anno in una struttura ospedaliera (indicatore di "volume").

Come si legge

L’indicatore si riferisce al grado di "competenza" delle cure prestate. Più alto è il numero di interventi di protesi di ginocchio eseguiti annualmente in una struttura ospedaliera, maggiore è il grado di esperienza della struttura stessa. Non costituisce, pertanto, un parametro di valutazione inerente l’esito delle cure prestate.

Descrizione generale

L’articolazione del ginocchio è la più complessa del corpo umano ed è situata tra femore (superiormente), tibia (inferiormente) e rotula (anteriormente).
Quando l’articolazione è gravemente danneggiata, più frequentemente a causa dell’artrosi, può essere necessario un intervento di protesi di ginocchio, detto anche di sostituzione totale del ginocchio, o meglio di "resurfacing" del ginocchio dal momento che verranno sostituite soltanto la superficie delle ossa.
In genere è necessario operare quando la qualità della vita è compromessa per la presenza di forte dolore e gonfiore, per una importante rigidità articolare e ridotta mobilità del ginocchio e perché diventa difficile svolgere anche le più comuni attività quotidiane.
In base alla gravità del danno articolare, il chirurgo potrà decidere di effettuare una protesi totale, laddove le lesioni a ossa legamenti e tendini sono gravi, oppure, se il ginocchio presenta ancora delle zone sane, una protesi parziale, detta anche monocompartimentale. La protesi parziale è meno invasiva ma ha in genere una vita più breve, 10-15 anni circa, rispetto ad una protesi totale che dura in genere circa 15-20 anni.

Guarda le strutture che effettuano il maggior numero di interventi chirurgici

Fonte

Programma Nazionale Esiti 2017, indicatore 135.
Confronto tra strutture calcolato su dati 2016.
Nota bene: Per tener conto di errori di attribuzione, sono escluse dall'analisi le strutture con volumi di attività molto bassi (min 5/anno).