Frattura della tibia/perone: tempi di attesa per intervento chirurgico


Indice

Descrizione indicatore

L’indicatore ci consente di misurare quanto tempo il paziente aspetta dal momento del ricovero all’intervento chirurgico per frattura della tibia/perone.

Come si legge

L’indicatore si riferisce al grado di “appropriatezza" delle cure prestate.
Più brevi sono i tempi di attesa dei pazienti con frattura di tibia/perone dal momento del ricovero all’intervento chirurgico, maggiore è l'appropriatezza dell’assistenza fornita.

Descrizione generale

Le fratture di tibia e perone possono avere diverse cause: traumatiche, da osteoporosi o conseguenti a stress della struttura ossea.
Per saperne di più sulla patologia leggi la scheda: "Frattura della Tibia/Perone: volume annuale di interventi chirurgici".

Valutazione istituzionale

Il Ministero della salute ha identificato la seguente soglia di durata del tempo di attesa per l’intervento chirurgico per frattura di tibia/femore: 4 gg dal momento del ricovero.

Codici ICD-9-CM selezionati

L’esito in studio è l’intervento entro 30 giorni a seguito di frattura della tibia e/o perone. 
L’analisi è effettuata su base annuale.
L’esito viene attribuito alla struttura in cui è avvenuto il ricovero.

Interventi in studio
  • Sostituzione protesica totale:
    • 81.56: Sostituzione totale della tibiotarsica
  • Riduzione cruenta di frattura:
    • 79.20: Riduzione cruenta di frattura senza fissazione interna in sede non specificata
    • 79.26: Riduzione cruenta di frattura della tibia e della fibula senza fissazione interna
    • 79.29: Riduzione cruenta di frattura di altro osso specificato senza fissazione interna
    • 79.30: Riduzione cruenta di frattura con fissazione interna in sede non specificata
    • 79.36: Riduzione cruenta di frattura di tibia e fibula, con fissazione interna
    • 79.39: Riduzione cruenta di frattura delle falangi del piede, con fissazione interna
    • 79.50: Riduzione cruenta di epifisiolisi in sede non specificata
    • 79.56: Riduzione cruenta di epifisiolisi di tibia e fibula
    • 79.59: Riduzione cruenta di epifisiolisi di altro osso specificato
  • Applicazione di fissatore esterno:
    • 78.17: Applicazione di fissatore esterno di tibia e fibula

Criteri di eleggibilità
Tutti i ricoveri con diagnosi di frattura della tibia e/o perone (codici ICD 9-CM 823.0-823.9 Frattura della tibia e/o del perone) in qualsiasi posizione:
  • 823.00: frattura di epifisi prossimale, chiusa soltanto tibia
  • 823.01: frattura di epifisi prossimale, chiusa soltanto perone
  • 823.02: frattura di epifisi prossimale, chiusa perone e tibia
  • 823.10: frattura di epifisi prossimale,esposta soltanto tibia
  • 823.11: frattura di epifisi prossimale,esposta soltanto perone
  • 823.12: frattura di epifisi prossimale,esposta perone e tibia
  • 823.20: frattura di diafisi, chiusa soltanto tibia
  • 823.21: frattura di diafisi, chiusa soltanto perone
  • 823.22: frattura di diafisi, chiusa perone e tibia
  • 823.30: frattura di diafisi, esposta soltanto tibia
  • 823.31: frattura di diafisi, esposta soltanto perone
  • 823.32: frattura di diafisi, esposta perone e tibia
  • 823.40: frattura del torus soltanto tibia
  • 823.41: frattura del torus soltanto fibia
  • 823.42: frattura del torus di tibia e fibula
  • 823.80: frattura di parte non specificata, chiusa soltanto tibia
  • 823.81: frattura di parte non specificata, chiusa soltanto perone
  • 823.82: frattura di parte non specificata, chiusa perone e tibia
  • 823.90: frattura di parte non specificata, esposta soltanto tibia
  • 823.91: frattura di parte non specificata, esposta soltanto perone
  • 823.92: frattura di parte non specificata, esposta perone e tibia

Criteri di esclusione
  • ricoveri preceduti da un ricovero con diagnosi di frattura della tibia e del perone nei 2 anni precedenti;
  • ricoveri di pazienti di età inferiore a 18 anni e superiore a 100;
  • ricoveri di pazienti non residenti in Italia;
  • ricoveri per trasferimento da altra struttura;
  • ricoveri di politraumatizzati: DRG 484-487;
  • ricoveri di pazienti deceduti entro 1 giorno (differenza tra data di morte e data di ricovero uguale a ≤1 giorno): si assume che la compromissione clinico-funzionale di questi pazienti sia tale da rendere incompatibile un eventuale intervento chirurgico;
  • ricoveri con diagnosi principale o secondaria di tumore maligno (codici ICD-9-CM 140.0-208.9, V10) nel ricovero in esame o nei 2 anni precedenti;
  • ricoveri con intervento di riduzione incruenta di frattura (codici ICD-9-CM):
    • 79.06 Riduzione incruenta di frattura di tibia e fibula senza fissazione interna;
    • 79.16 Riduzione incruenta di frattura della tibia e della fibula, con fissazione interna;
    • 79.46 Riduzione incruenta di epifisiolisi della tibia e della fibula.

Nota bene: nel caso di più interventi chirurgici sullo stesso paziente nel periodo in esame, il tempo viene calcolato come differenza tra data del ricovero, e data di esecuzione del primo intervento in ordine temporale.
 

Consulta le strutture sanitarie con il minor tempo di attesa dal momento del ricovero all’intervento chirurgico per frattura di tibia/perone


Approfondisci l'indicatore relativo al volume di interventi chirurgici per frattura di tibia/perone

Fonte del dato

Programma Nazionale Esiti 2018, indicatore 68.

Confronto tra strutture calcolato su dati 2017.

Fonte della Valutazione Istituzionale

Il semaforo è calcolato sulla base dei seguenti documenti ufficiali:
  • Ministero della Salute. Decreto 21 giugno 2016.
  • Programma Nazionale Esiti. Treemap: definizione e metodi. Edizione 2016. Sviluppato dall’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (Agenas) per conto del Ministero della Salute. 


Altre fonti scientifiche

  • Norvell JG, Steele M, Cooper TM. Tibia and Fibula Fracture in the ED. Medscape Nov 2017.
  • NHS UK. Broken leg. Luglio 2018.
  • National Institute for Health and Care Excellence (NICE). Fractures (non-complex): assessment and management: guidance (NG38). Febbraio 2016.
  • Persson M, Hvitfeldt-Forsberg H, Unbeck M, Sköldenberg OG, Stark A, Kelly-Pettersson P, Mazzocato P. Operational strategies to manage non-elective orthopaedic surgical flows: a simulation modelling study. BMJ Open. 2017 Apr 7;7(4):e013303. doi: 10.1136/bmjopen-2016-013303.
  • Holgate J, Kirmani S, Anand B.Virtual fracture clinic delivers British Orthopaedic Association compliance. Ann R Coll Surg Engl. 2017 Jan;99(1):51-54. doi: 10.1308/rcsann.2016.0255. 
  • Kelly-Pettersson P, Samuelsson B, Muren O, Unbeck M, Gordon M, Stark A, Sköldenberg O.Waiting time to surgery is correlated with an increased risk of serious adverse events during hospital stay in patients with hip-fracture: A cohort study.Int J Nurs Stud. 2017 Apr;69:91-97. doi: 10.1016/j.ijnurstu.2017.02.003. 
  • Harkin E, Pinzur M, Schiff A. Treatment of Acute and Chronic Tibialis Anterior Tendon Rupture and Tendinopathy.Foot Ankle Clin. 2017 Dec;22(4):819-831. doi: 10.1016/j.fcl.2017.07.009. 
  • Halm EA, Lee C, Chassin MR. Is volume related to outcome in health care? A systematic review and methodologic critique of the literature. Ann Intern Med. 2002 Sep 17;137(6):511-20. 
  • Shervin N, Rubash HE, Katz JN.Orthopaedic procedure volume and patient outcomes: a systematic literature review. Clin Orthop Relat Res. 2007 Apr;457:35-41. 
Installa subito l'APP
e resta sempre aggiornato!