Cuore - By pass aortocoronarico: volume annuale di interventi chirurgici


Descrizione indicatore

L’indicatore ci consente di calcolare il numero di interventi chirurgici di bypass aorto-coronarico eseguiti in un anno in una struttura ospedaliera (indicatore di "volume").

Come si legge

L'indicatore si riferisce al grado di "competenza" e di "sicurezza" delle cure prestate.
Maggiore è il numero di interventi di bypass aorto-coronarici che una struttura esegue, più alto è il grado di esperienza e la qualità dell’assistenza offerta.

Descrizione generale

L’intervento di ByPass Aorto-Coronarico (BPAC) ha lo scopo di far superare al sangue le ostruzioni o i restringimenti (stenosi) dei vasi sanguigni (come le arterie coronarie) che portano il sangue al cuore.
L’intervento consiste nell’utilizzo di vasi sanguigni (come, ad esempio, la vena safena prelevata dalla gamba del paziente o l’arteria mammaria prelevata dalla parete toracica) che vengono inseriti per collegare l’arteria aorta all’arteria coronaria ostruita.

Guarda le strutture che effettuano il maggior numero di interventi chirurgici
Vedi anche gli altri indicatori per il by-pass aortocoronarico: Mortalità a 30 giorni dall’intervento

Fonte

Programma Nazionale Esiti 2017, indicatore 115.
Confronto tra strutture calcolato su dati 2016.
Nota bene: Per tener conto di errori nell’attribuzione di condizioni/interventi a singoli ospedali, sono state escluse dalle analisi tutte le strutture con volumi di attività molto bassi in relazione alla condizione considerata (volume di attività minimo 5 casi/anno).

Fonte Valutazione Istituzionale

Il semaforo è calcolato sulla base dei seguenti documenti ufficiali:
Ministero della Salute. Decreto 2 aprile 2015. n.70. Link
Programma Nazionale Esiti. 2013. Amato L, Colais P, Davoli M, Ferroni E, Fusco D, Minozzi S, Moirano F, Sciattella P, Vecchi S, Ventura M, Perucci CA. Volume and health outcomes: evidence from systematic reviews and from evaluation of Italian hospital data]. Epidemiol Prev. 2013 Mar-Jun;37(2-3 Suppl 2):1-100.
Post PN, Kuijpers M, Ebels T, Zijlstra F. The relation between volume and outcome of coronary interventions: a systematic review and meta-analysis. Eur Heart J 2010;31(16):1985-92.
Nota bene: Come riportato nel documento elaborato dal PNE, data la specificità dell’intervento, la definizione dell’esposizione sulla base dei volumi della struttura piuttosto che dell’unità operativa non dovrebbe essere soggetta a misclassificazione.