Prurito alla pelle del corpo: cause, rimedi e dopo il Covid

Prurito alla pelle del corpo: cause, rimedi e dopo il Covid

Indice

Cos'è il prurito

Si parla di prurito quando si ha la sensazione persistente e fastidiosa di grattarsi. Il prurito può essere localizzato o diffuso, andare e venire oppure rimanere costante; accompagnarsi a pustole o manifestazioni dermatologiche come papule o edema, oppure portare solamente rossore. Il prurito è un sintomo comune a diverse condizioni, dalle più banali, ad altre più gravi e pertanto può essere trattato come tale, per alleviare il fastidio al paziente. Al tempo stesso è bene, se il sintomo persiste o diventa ingestibile o doloroso, recarsi dal medico per capire se vi sono altri sintomi connessi e capirne l’origine per curare la patologia che dà luogo al prurito.

 
Consulta le Strutture Sanitarie che erogano una Visita dermatologica:
Dove effettuare una Visita dermatologica
 

Cause del prurito

Da solo il prurito non può dirci di che cosa soffriamo. La manifestazione può essere originata da:

Negli ultimi mesi stiamo assistendo a numerose manifestazioni dermatologiche con prurito in pazienti guariti da COVID-19.

Il prurito può essere dovuto ad alcuni alimenti per i quali siamo intolleranti fino a patologie interne non dermatologiche, come:
  • Malattie renali;
  • Malattie epatiche;
  • Malattie infettive;
  • Malattie neurologiche (una grossa fetta dei pazienti schizofrenici mostra lesioni per il troppo grattarsi, così come chi soffre di depressione o è in forte stress).
Chiaramente, in questi ultimi casi, la sintomatologia è più complessa e accanto al prurito il medico individuerà altri sintomi. Infine, anche alcuni farmaci possono provocare prurito. 

Nella maggior parte dei casi, il leggero prurito alla pelle, sia localizzato che diffuso, è dovuto a irritazione da sudore, oppure, nei bambini, a dermatite atopica che richiede una terapia farmacologica e detergenti specifici, o ancora all’uso di detergenti troppo aggressivi o con pH non idoneo alla nostra pelle.
Il dermatologo potrà consigliarci il prodotto più adatto alla nostra pelle.

Cosa fare in caso di prurito

La prima cosa da fare in caso di forte prurito che non scema nel giro di qualche ora, o di prurito ricorrente, è recarsi dal proprio medico di medicina generale che a una prima visita complessiva potrà eventualmente – se lo ritiene necessario – inviarci dallo specialista giusto. Il prurito ricorrente, in particolare, va tenuto sotto controllo perché potrebbe essere un segnale di una malattia sottostante da curare. Il dermatologo, per esempio, potrà consigliare dei farmaci – solitamente antistaminici o cortisonici – per alleviare il fastidio sul momento e poi, a seconda dell’origine del prurito, proporrà un trattamento specifico.

Se la causa del prurito è una puntura di zanzara, di pappatacio, o addirittura di vespa o ape, è bene applicare acqua fredda o ghiaccio sull’arrossamento per almeno 10 minuti e sforzarsi di non grattarsi per evitare infezioni. Solitamente, nei soggetti non allergici, dopo pochi minuti il prurito intenso se ne va, anche se il rossore può permanere per qualche giorno.
Nei soggetti allergici, invece, al prurito possono affiancarsi altri sintomi più gravi, come difficoltà respiratorie o nausea, che vanno subito trattate in pronto soccorso se c’è rischio di shock anafilattico.

immagine che rappresenta pelle che prude a causa delle punture di zanzara

Quando chiamare il 118

Ci sono dei casi in cui il prurito si manifesta in maniera rapidissima e impossibile da gestire per intensità del prurito, gonfiore e arrossamento delle parti interessate. È il caso, per esempio, di alcune allergie da contatto (per esempio al nichel) oppure alimentari, o di episodi di forte orticaria o addirittura di shock anafilattico. Nel caso si verifichino situazioni come queste, laddove il prurito sia accompagnato da rossori intensi e gonfiore, dolore o da altri sintomi di malessere (nausea, mancamento, difficoltà respiratorie) è bene chiamare subito il 118 o recarsi al pronto soccorso più vicino per iniziare una terapia il prima possibile. 
Solitamente nel caso dell’orticaria vengono somministrati cortisonici e antistaminici e il prurito nelle ore successive si attenua.


 
Consulta le Strutture Sanitarie che effettuano Accesso al Pronto Soccorso:
Dove effettuare un Accesso al Pronto Soccorso?

immagine che rappresenta sala di attesa di un pronto soccorso



RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI

 

Consigliati per te 

Floderm Prurito: Allevia la sensazione di prurito, bruciore, pizzicore, reidratando la pelle in profondità

Immagine che rappresenta Floderm Prurito

Scopri di più su Floderm Prurito
 
 
Con il contributo educazionale di Drex Pharma
 
Immagine che rappresenta il logo di DrexPharma

Le informazioni presenti in Doveecomemicuro.it hanno scopo divulgativo e informativo. Non costituiscono in alcun modo un mezzo di autodiagnosi e automedicazione. Per qualsiasi dubbio sull'uso di un farmaco, rivolgersi al proprio medico.

La riproduzione o l’utilizzazione dei contenuti pubblicati su Doveecomemicuro.it è strettamente riservata. Il riutilizzo del materiale su riviste, giornali, radiodiffusione o generica messa a disposizione al pubblico viene concesso solo previa esplicita richiesta e autorizzazione obbligatoria.

In collaborazione con

Cristina Da Rold

Cristina Da Rold

Cristina Da Rold, giornalista freelance e consulente nell’ambito della comunicazione digitale. Si occupa di giornalismo sanitario data-driven principalmente su Infodata - Il Sole 24 Ore e Oggiscienza. Lavora per la maggior parte su temi legati all’epidemiologia, con particolare attenzione ai determinanti sociali della salute, alla prevenzione e al mancato accesso alle cure. Dal 2015 è consulente per la comunicazione social media per l’Ufficio italiano dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Collabora con alcune riviste mediche più specialistiche per Il Pensiero Scientifico Editore, con cui ha pubblicato nel 2015 il libro “Sotto controllo. La salute ai tempi dell’e-health”. Nel 2019 ha messo a punto HealthCom Program, un corso di formazione online di 10 lezioni sulla comunicazione sanitaria sui social media.

Ti è piaciuto il contenuto?

Condividilo sui tuoi canali

Più letti


Leggi anche


Visite specialistiche più cercate

Trova strutture

Le migliori strutture per...