Giochi gonfiabili, i pericoli sottovalutati

Giochi gonfiabili, i pericoli sottovalutati

Non solo soffocamento o rischio che si sgonfino all’improvviso, mettendo in difficoltà i bambini: i giochi gonfiabili possono contenere sostanze potenzialmente pericolose


Con le belle giornate di sole è facile che tutta la famiglia si regali un week end al mare, al lago, nella piscinetta già aperta vicino a casa. Braccioli, canotti e palloni colorati fioriscono in edicole e negozi di giocattoli o anche sulle bancarelle del lungomare e diventano subito gli oggetti dei desideri dei nostri piccoli che li indicano e li richiedono, stregati dal colore, dalle dimensioni, dal fatto stesso che parlano di estate e di libertà. È bene però prestare un po’ di attenzione, perché questi oggetti così affascinanti possono contenere sostanze nocive.

I ricercatori Christoph Wiedmer e Andrea Buettner del Fraunhofer Institute for Process Engineering and Packaging in Germania, hanno svolto uno studio poi pubblicato sulla rivista Analytical and Bioanalytical Chemistry (ABC) analizzando i componenti di giochi gonfiabili comunemente venduti nei supermercati, nelle edicole o on-line. Gli esperti hanno scoperto che la presenza di sostanze come i composti carbonilici, i chetoni come il cicloesanone, l’isoforone, sono spesso responsabili dell’odore particolare che si avverte dai giochi gonfiabili. Queste sostanze, a differenza del PVC (polivinil-cloruro) sono potenzialmente nocive. I ricercatori hanno condotto le analisi con prove chimiche: salvagente, braccioli, palloni sono stati sciolti per dividere il PVC dalle altre sostanze, grazie all’uso di solventi e di altri reagenti.

Purtroppo nella filiera di produzione è facile che il PVC venga contaminato. Spiegano gli esperti.
 
Allora che fare? L’odore può aiutare a riconoscere queste sostanze. Se il gioco ha un odore di plastica troppo forte e sgradevole, potrebbe essere pericoloso.

Le informazioni presenti in Doveecomemicuro.it hanno scopo divulgativo e informativo. Non costituiscono in alcun modo un mezzo di autodiagnosi e automedicazione. Per qualsiasi dubbio sull'uso di un farmaco, rivolgersi al proprio medico.

In collaborazione con

Doveecomemicuro.it

Doveecomemicuro.it

Doveecomemicuro.it dispone, al suo interno, di un team di lavoro poliedrico e multifunzionale composto da professionisti con diversi background.
Dalla componente scientifica a quella giornalistica ed editoriale, le figure professionali che operano in Doveecomemicuro.it ogni giorno pianificano e arricchiscono la sezione Notizie del portale. Dalle Curiosità a L’Appuntamento Con passando per gli Approfondimenti Scientifici, ogni contenuto è meticolosamente pensato, creato e divulgato dalla redazione per il suo pubblico, con l'obiettivo di rendere facilmente comprensibili e utili contenuti scientifici e tecnici in ambito medico-scientifico e di approfondire le ultime novità del settore. Oltre ai canali social (di seguito segnalati) ci potete trovare anche su Facebook.

Più letti


Leggi anche


Visite specialistiche più cercate

Trova strutture

Le migliori strutture per...

Installa subito l'APP
e resta sempre aggiornato!