Salute della donna: problemi, esami e prestazioni

Salute della donna: problemi, esami e prestazioni

Indice


Immagine che rappresenta una donna dalla ginecologaLa salute generale della donna e il suo benessere psico-fisico dipendono per una buona parte dalla possibilità di conoscere e intervenire sulle patologie specifiche che la coinvolgono e sul suo percorso ed inserimento all’interno della società. 
La ginecologia è la principale specializzazione medica relativa al trattamento della salute della donna e ha come campo di indagine e di cura l'apparato riproduttivo femminile, nella sua fisiopatologia e con tutte le implicazioni di natura emotiva legate alla sessualità.
La donna attraversa numerose fasi nella sua vita, soprattutto legate al ciclo del suo sistema riproduttivo:
  • L’infanzia e la pubertà, con il menarca, ovvero la comparsa della prima mestruazione;
  • L'età fertile che comporta la possibilità di gravidanze e quindi dell'esperienza della maternità;
  • L'età matura che ha il suo spartiacque nella menopausa, con la fine dell'età fertile e la cessazione dell’attività ovarica.
Queste tappe della vita femminile vengono seguite e supportate dagli specialisti in ginecologia, che hanno anche il compito di informare le donne su temi importanti quali:
  • La prevenzione di gravidanze indesiderate mediante l’utilizzo di opportuni metodi di contraccezione;
  • La prevenzione di malattie a trasmissione sessuale attraverso la protezione dei rapporti sessuali;
  • La prevenzione di tumori femminili frequenti, come quello alla mammella, alla cervice uterina e al corpo dell’utero
Inoltre, la ginecologia sostiene la preparazione e l'accompagnamento al climaterio, la cessazione dell’attività delle ghiandole sessuali, anche da un punto di vista psicologico.

La menopausa è un momento fisiologico del ciclo sessuale della donna, ma viene spesso vissuto in modo negativo. Di solito avviene tra i 45 e i 55 anni di età ma è possibile avere menopausa precoce o tardiva. Con la menopausa diminuisce la quantità di estrogeni prodotti e si hanno una serie di conseguenze neurovegetative (vampate di calore, palpitazioni, tachicardia) o psicologiche (affaticamento, ansia, umore instabile). Il calo della produzione di estrogeni causa un aumento del rischio cardiovascolare e anche di sviluppare osteoporosi, ed è collegato al rallentamento generale del metabolismo che può causare un aumento di peso. 

Nelle unità operative di Ginecologia le donne con patologie di tipo ginecologico vengono guidate in un percorso di diagnosi e cura delle principali anomalie e patologie degli organi del sistema riproduttivo quali ovaie, tube di Falloppio, utero, vagina e vulva.


Consulta le Strutture Sanitarie che effettuano una Visita ginecologica:
Dove effettuare una Visita ginecologica?
 

Quali sono i principali problemi ginecologici?

Tra le principali e più comuni malattie ginecologiche troviamo: L’incontinenza urinaria è un problema non esclusivo della donna ma che è particolarmente diffuso nel sesso femminile, sia in seguito all’invecchiamento che a particolari problemi che insorgono durante le fasi della vita della donna (gravidanza e post parto). Si tratta di un problema con pesanti incidenze dal punto di vista sociale, in quanto chi ne risulta colpito rinuncia molto spesso ad una vita attiva.

Le prestazioni sanitarie disponibili nelle unità operative di Ginecologia sono sia di screening, ossia per indagare la presenza di patologie anche in assenza di sintomi, che diagnostiche, per intervenire su problematiche specifiche in seguito a manifestazioni di sintomi. 
Tra le varie prestazioni troviamo:
  • Visita ginecologica;
  • Ecografia ginecologica;
  • Isterectomia totale (rimozione di utero e cervice);
  • Isterectomia radicale (rimozione dell'utero, delle tube, delle ovaie, della parte superiore della vagina e delle ghiandole linfatiche pelviche);
  • PAP test (test di Papanicolaou, il medico che lo ha messo a punto), lo screening per il tumore al collo dell'utero - esame citologico cervico-vaginale. Questo esame viene raccomandato periodicamente alle donne normalmente ogni 3 anni;
  • Test per il virus del papilloma umano (HPV): si tratta di un virus che causa verruche ai genitali e può causare anche il cancro della cervice uterina, della vagina, della vulva, del pene, dell’ano e della gola. Viene trasmesso per via sessuale ed è possibile proteggersi tramite vaccinazione;
  • Colposcopia, l’ispezione della cervice uterina per mezzo di un binoculare per indagare i segni di tumore, a volte con il prelievo di un campione per biopsia. La colposcopia viene effettuata in seguito a risultati anomali del pap test;
  • Dilatazione e raschiamento, per indagare l’epitelio dell’utero e la muscosa uterina. Questo intervento avviene anche in seguito ad aborto incompleto;
  • Prelievo di sangue venoso;
  • Analisi di laboratorio.
Esame specifico per la menopausa è anche la MOC (Mineralometria Ossea Computerizzata), utile per evidenziare il rischio di osteoporosi. Tra i servizi offerti nei reparti di Ginecologia troviamo anche il pronto soccorso ginecologico H24 e il servizio per l'interruzione volontaria di gravidanza.
 
Immagine infografica che rappresenta i tipi di isterectomia dell'utero
 

Senologia e prestazioni sanitarie disponibili

Immagine che rappresenta un dottore che spiega qualcosa al pazienteUna specializzazione della ginecologia è la senologia, che tratta esclusivamente della fisiopatologia del seno per le donne, ma anche per gli uomini. In minime percentuali, infatti, anche la popolazione maschile può essere colpita da carcinoma mammario che, tuttavia, rimane il principale tumore femminile per incidenza, e uno dei più diffusi al mondo. I dati più recenti (AIOM 2020) indicano che il tumore alla mammella sia il più frequente nella popolazione femminile (30% di tutti i tumori femminili). Sebbene l’incidenza di questo tumore sia stabile nella popolazione, grazie ai programmi di screening e prevenzione si assiste ad una diminuzione della mortalità. È quindi fondamentale sostenere e favorire i controlli di screening e prevenzione che vengono periodicamente proposti dalle istituzioni sanitarie e dalle associazioni. 

Lo specialista in senologia lavora nelle Breast Unit dove è possibile accedere a tutti i tipi di prestazioni sanitarie legate alla salute del seno, dalle informazioni su come prendersi cura di questo organo, ad esempio praticando regolarmente l'autopalpazione, agli esami di screening fino alle terapie più avanzate per la cura dei tumori mammari benigni e maligni.

Alcune tra le principali prestazioni diagnostiche e terapeutiche erogate in senologia sono:

Quando fare i controlli di prevenzione per il tumore al seno?

Le visite di prevenzione come l’ecografia mammaria sono consigliate alle donne dai 25-30 anni.
Dai 40 anni alle donne è consigliata anche una mammografia annuale.
 


Consulta le Strutture Sanitarie che erogano una Ecografia della mammella (bilaterale):
Dove effettuare una Ecografia della mammella (bilaterale)?

Immagine infografica che rappresenta un'ecografia mammaria



RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI

Le informazioni presenti in Doveecomemicuro.it hanno scopo divulgativo e informativo. Non costituiscono in alcun modo un mezzo di autodiagnosi e automedicazione. Per qualsiasi dubbio sull'uso di un farmaco, rivolgersi al proprio medico.

La riproduzione o l’utilizzazione dei contenuti pubblicati su Doveecomemicuro.it è strettamente riservata. Il riutilizzo del materiale su riviste, giornali, radiodiffusione o generica messa a disposizione al pubblico viene concesso solo previa esplicita richiesta e autorizzazione obbligatoria.

In collaborazione con

Barbara Bartolini

Barbara Bartolini

Biologa, ricercatrice per più di 10 anni nel campo della Biochimica e della Biologia Molecolare e Cellulare. Ho lavorato in laboratori internazionali di ricerca in Italia, Gran Bretagna, Svezia e Austria studiando la glicobiologia, l'aterosclerosi, l'immunologia e il cancro. Ho conseguito un Dottorato di Ricerca in Scienze Fisiologiche presso l'Università di Pavia e un master in Approccio Multidisciplinare ai Disturbi dell'Alimentazione e della Nutrizione presso lo stesso ateneo. Dal 2019 mi occupo attivamente di comunicazione ed educazione scientifica, supportando la stesura di articoli scientifici, di divulgazione e di materiale per insegnamento universitario. Faccio parte di Freelance Network Italia e dal 2020 collaboro con il portale Doveecomemicuro.it.

Ti è piaciuto il contenuto?

Condividilo sui tuoi canali

Più letti


Visite specialistiche più cercate

Trova strutture

Le migliori strutture per...