Salute del bambino: patologie, visite e calendario vaccinale

Salute del bambino: patologie, visite e calendario vaccinale

Indice

Discipline medico-pediatriche

Immagine che rappresenta un bambino che fa una visita dall'otorinoLa salute del bambino dalla nascita ai 14 anni viene seguita dalla Pediatria, la specialità medica dedicata ai più piccoli che, a sua volta, si declina in tutte le branche specialistiche della medicina, con le relative prestazioni sanitarie interamente a misura dei bambini. Tra le discipline medico-pediatriche troviamo:
  • Pediatria generale;
  • Cardiochirurgia pediatrica;
  • Chirurgia pediatrica;
  • Grandi ustioni pediatriche;
  • Nefrologia pediatrica;
  • Neurochirurgia pediatrica;
  • Neuropsichiatria infantile;
  • Oncoematologia pediatrica;
  • Urologia pediatrica;
  • Oculistica pediatrica;
  • Pneumologia pediatrica;
  • Endocrinologia e diabetologia pediatrica;
  • Immunologia pediatrica;
  • Odontostomalogia pediatrica;
  • Dermatologia pediatrica ;
  • Patologia e terapia intensiva neonatale.
Per quanto riguarda la pediatria d'urgenza, è disponibile il Pronto Soccorso Pediatrico H24

Il pediatra, sia di famiglia che membro del personale medico delle unità operative e dei reparti di pediatria, è uno specialista che accompagna il percorso di crescita del bambino fino a quando il paziente entra nell'adolescenza, occupandosi del suo benessere psico-fisico e delle eventuali anomalie e patologie che possono verificarsi in questa fase di vita. 

Oltre a predisporre le visite e i controlli periodici necessari per valutare il buon accrescimento del bambino e il suo stato di salute generale, il pediatra si occupa di indicare il calendario delle vaccinazioni e di erogarle, nonché di fornire utili indicazioni di tipo preventivo delle principali affezioni che colpiscono i bambini piccoli. Lo specialista in pediatria offre anche consigli di tipo nutrizionale, sia per quanto riguarda l’allattamento che per la fase dello svezzamento, e indirizza i genitori verso percorsi di tipo specialistico quando necessario.

L’assistenza ai giovani, anche durante l’adolescenza, viene assicurata dalla presenza sul territorio nazionale dei consultori, servizi sociosanitari che assicurano un intervento multidisciplinare


Consulta le Strutture Sanitarie che effettuano una Visita pediatrica:
Dove effettuare una visita pediatrica?
 

Affezioni, disfunzioni e patologie dell'età pediatrica

Immagine che rappresenta un bambino con Malattie cutanee: eczemiTra le principali affezioni, disfunzioni e patologie dell'età pediatrica, che possono prevedere una degenza si annoverano:
  • Malattie infettive: otiti, tonsilliti, malattie esantematiche, gastroenteriti, bronchiti, meningiti, mononucleosi, pertosse, infezioni urinarie ecc.;
  • Malattie respiratorie, in particolare asma;
  • Allergie e intolleranze alimentari;
  • Difetti posturali, deviazioni della colonna, scoliosi, piede piatto;
  • Malattie cutanee: eczemi, crosta lattea, mughetto, dermatiti;
  • Malattie del cavo orale e difetti dentali;
  • Difetti visivi e disturbi dell'occhio (strabismo, ambliopia);
  • Acetone;
  • Cardiopatie congenite;
  • Appendicite acuta;
  • Tumori infantili (leucemie, linfomi, blastomi, sarcomi)-
Solo poche di queste malattie richiedono il ricovero o persino la soluzione chirurgica d'urgenza. Tra le prestazioni sanitarie disponibili per i pazienti pediatrici, troviamo:

Calendario vaccinale

Immagine che rappresenta un bambino che si sta vaccinando Il Calendario vaccinale riporta tutte le vaccinazioni disponibili che possono essere erogate durante i primi mesi/anni di vita del bambino. Il calendario vaccinale è incluso nel DPCM sui Livelli essenziali di assistenza (LEA). Inoltre, il decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73, stabilisce 10 vaccinazioni obbligatorie per i minori di 16 anni e ne ha fortemente raccomandate quattro ad offerta attiva e gratuita. Esse sono offerte gratuitamente dal sistema sanitario nazionale e sono:
  1. Anti-poliomielite: 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2001);
  2. Anti-difterica: 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2001);
  3. Anti-tetanica: 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2001);
  4. Anti-epatite virale B: 3 dosi nel primo anno di vita (obbligatoria per i nati dal 2001);
  5. Anti-pertosse: 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2001);
  6. Anti-Haemophilus influenzae tipo b: 3 dosi nel primo anno di vita (obbligatoria per i nati dal 2001);
  7. Anti-morbillo: prima dose nel secondo anno di vita e seconda dose a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2001);
  8. Anti-rosolia: prima dose nel secondo anno di vita e seconda dose a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2001);
  9. Anti-parotite: prima dose nel secondo anno di vita e seconda dose a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2001);
  10. Anti-varicella: prima dose nel secondo anno di vita e seconda dose a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2017).
Inoltre, sono suggerite ma senza obbligo vaccinale, le seguenti vaccinazioni, sempre offerte gratuitamente da parte delle delle Regioni e Province autonome:
  1. Anti-meningococcica B: 3 o 4 dosi nel primo anno di vita, a seconda del mese di somministrazione della prima dose (fortemente raccomandata per i nati a partire dal 2017);
  2. Anti-rotavirus: 2 o 3 dosi nel primo anno di vita, a seconda del tipo di vaccino (fortemente raccomandata per i nati a partire dal 2017);
  3. Anti-pneumococcica: 3 dosi nel primo anno di vita (fortemente raccomandata per i nati a partire dal 2012);
  4. Anti-meningococcica C: prima dose nel secondo anno di vita (fortemente raccomandata per i nati a partire dal 2012).
Sono anche indicate le vaccinazioni anti-papilloma virus (HPV) negli undicenni e anti-meningococcica tetravalente (A, C, Y, W,) negli adolescenti non vaccinati da piccoli.

Sottoporsi alle vaccinazioni obbligatorie è un requisito per l’ammissione di un bambino ad asili nido e scuola dell’infanzia. Per le scuole di livello successivo (primaria e secondaria di primo grado) non è obbligatoria la vaccinazione per accedere alle lezioni ma è necessario rivolgersi alle Asl per adempiere agli obblighi vaccinali

Neonatologia e di Terapia Intensiva Neonatale

Immagine che rappresenta un bambino in un'incubatriceI reparti e le unità operative di Neonatologia e di Terapia Intensiva Neonatale garantiscono l'assistenza e tutte le cure necessarie ai neonati che siano affetti da patologie che prevedano l'assistenza meccanica alla respirazione e/o la nutrizione parenterale (per via endovenosa), che siano reduci da interventi chirurgici e necessitino di costante monitoraggio, ai neonati pretermine o affetti da malformazioni e malattie genetiche e/o anomalie cromosomiche

Si tratta di reparti altamente specializzati per il trattamento medico e chirurgico dei neonati a termine e pretermine, nonché per il follow up neonatologico stabilito dai medici neonatologi anche dopo le dimissioni del bambino, che prevede controlli regolari fino ai 2 anni di età.

Per quanto riguarda la terapia intensiva neonatale, le prestazioni sanitarie che vengono erogate sono:
  • Trattamento dei neonati pretermine a rischio elevatissimo (nati prima della 27ma settimana di gestazione) e elevato (nati tra la 27ma e la 30ma settimana di gestazione);
  • Trattamento chirurgico delle patologie respiratorie e dell'apparato digerente;
  • Trattamento delle patologie cardiovascolari.
Il reparto di neonatologia e la terapia intensiva neonatale, inoltre, provvedono al trasferimento dei neonati con specifiche patologie nei Centri specializzati di riferimento, e in generale dialogano con tutte le Unità operative delle discipline mediche con specializzazione pediatrica.

 
Consulta le Strutture Sanitarie che erogano una Visita allergologica pediatrica:
Dove effettuare una Visita allergologica pediatrica?
 
RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI

Le informazioni presenti in Doveecomemicuro.it hanno scopo divulgativo e informativo. Non costituiscono in alcun modo un mezzo di autodiagnosi e automedicazione. Per qualsiasi dubbio sull'uso di un farmaco, rivolgersi al proprio medico.

In collaborazione con

Barbara Bartolini

Barbara Bartolini

Biologa, ricercatrice per più di 10 anni nel campo della Biochimica e della Biologia Molecolare e Cellulare. Ho lavorato in laboratori internazionali di ricerca in Italia, Gran Bretagna, Svezia e Austria studiando la glicobiologia, l'aterosclerosi, l'immunologia e il cancro. Ho conseguito un Dottorato di Ricerca in Scienze Fisiologiche presso l'Università di Pavia e un master in Approccio Multidisciplinare ai Disturbi dell'Alimentazione e della Nutrizione presso lo stesso ateneo. Dal 2019 mi occupo attivamente di comunicazione ed educazione scientifica, supportando la stesura di articoli scientifici, di divulgazione e di materiale per insegnamento universitario. Faccio parte di Freelance Network Italia e dal 2020 collaboro con il portale Doveecomemicuro.it.

Più letti


Visite specialistiche più cercate

Trova strutture

Le migliori strutture per...

Installa subito l'APP
e resta sempre aggiornato!