Salute dell'anziano: problemi, visita geriatrica e Covid19

Salute dell'anziano: problemi, visita geriatrica e Covid19

Indice

 

Chi è definito anziano?

Immagine che rappresenta un anziano in ospedale davanti alla fienstraL’anziano viene definito come la persona che abbia compiuto il 65° anno di età. A questa fascia di età ci si riferisce anche con il termina “terza età”.

Recentemente si è introdotto accanto al termine “terza età” anche il termine “quarta età” per distinguere tra una fase della vita in cui si presenta ancora una buona salute e un discreto inserimento nella società, nel primo caso, e una in cui si ha una maggiore dipendenza da altri e maggiori problemi fisici.

La cura della salute degli anziani è una delle più grandi sfide della medicina contemporanea. Le persone in Italia con più 65 anni costituiscono il 23% della popolazione totale (dati ISTAT 2019), in aumento rispetto agli anni precedenti. 
Sebbene le aspettative di vita di chi abbia varcato la soglia della terza età siano ottime in termini di anni (85 anni per le donne e 82 per gli uomini), è necessario considerare la qualità della vita e la possibilità dell’anziano di usufruire al meglio dei servizi che la società offre.

La caratteristica dell’anziano è spesso una condizione di fragilità e disagio che deriva dalla presenza di numerose patologie croniche e caratterizzate da comorbilità. Spesso l’anziano è fragile e ha difficoltà ad accedere alle prestazioni sanitarie cui avrebbe diritto anche per ragioni di tipo economico e/o logistico. La condizione di comorbilità si accompagna a disturbi dell'umore, in particolare alle sindromi depressive, che nella terza età sono in aumento. 

Gli over 70-75 anni, specialmente se soli, sono i soggetti più vulnerabili. La Geriatria è la branca specialistica della medicina che si prende carico della cura del paziente anziano sia sotto il profilo fisico che psicologico.

Un chiaro esempio delle difficoltà vissute dal punto di vista sanitario dagli anziani è quello della recente pandemia di SARS-CoV-2. Gli anziani sono risultati il bersaglio più comune delle complicanze associate al COVID-19, probabilmente in corrispondenza delle numerose patologie croniche esistenti, che causano l’aggravarsi dell’infezione da coronavirus.
 

Consulta le Strutture Sanitarie che effettuano una Visita geriatrica:
Dove effettuare una Visita geriatrica?
 

Quali sono le patologie che interessano gli anziani in Italia?

Immagine che rappresenta un dottore che sta misurando la glicemia ad una personaLe patologie più comuni che interessano gli over 65 sono principalmente di tipo cronico: Oltre a queste specifiche patologie, l'anziano va incontro al progressivo declino fisiologico delle proprie facoltà funzionali e cognitive:
  • Vista;
  • Udito;
  • Forza e resistenza fisiche;
  • Abilità motorie e mnemoniche pur in condizioni di buona salute generale, "invecchiano", comportando la necessità di un continuo monitoraggio e l'accompagnamento all'adozione di pratiche che interessano lo stile di vita (dieta sana, attività fisica, esercizi per la memoria ecc.). 

Altre difficoltà che l’anziano incontra nella vita quotidiana sono incontinenza urinaria, disfagia, osteoporosi. Per tutti questi problemi, è necessaria una particolare attenzione nelle attività quotidiane, anche nelle più semplici, senza tuttavia rinunciare alla loro esecuzione.


Visita Geriatrica

Per ogni chiarimento o necessità è importante che gli anziani e chi li assiste si rivolgano al parere del geriatra. La figura del geriatra assomma in sé diverse specializzazioni mediche, andando a lavorare in modo olistico sul paziente, ma soprattutto dialoga in rapporto di necessaria multidisciplinarità con gli esperti delle altre discipline che si occupano ciascuna del singolo problema di salute, quando presente: reumatologi, diabetologi, cardiologi, neurologi ecc.

Nelle unità operative e nei reparti di geriatria, e nei centri specializzati vengono seguiti i pazienti anziani affetti da patologie multiple, con disabilità e malattie degenerative sia nelle fasi acute che croniche, si eseguono test di screening e iter diagnostici e si programmano interventi chirurgici con particolare attenzione alla fase post-operatoria e riabilitativa. Inoltre, i geriatri affiancano all'attività terapeutica quella preventiva, lavorando con il paziente al fine di ritardare quanto più possibile il naturale declino delle abilità fisiche e cognitive. La visita geriatrica consente allo specialista di farsi un'idea dello stato di salute psico-fisica generale del paziente, delle cure farmacologiche già in essere, nonché dei fattori di rischio, in modo da programmare un percorso terapeutico adeguato e fornire supporto e indicazioni utili anche ai familiari o a chi si occupa dell'anziano.

Nelle unità operative di geriatria e i centri di cura dell'anziano cooperano, oltre ai geriatri, tecnici e medici specialistici tra cui fisioterapisti, assistenti sociali, nutrizionisti, logopedisti, psichiatri. L'anziano dimesso dalle strutture ospedaliere continua ad essere seguito a livello ambulatoriale a seconda delle sue necessità ed esigenze mediche. 

Un discorso a parte meritano i centri diurni per l'assistenza dei malati di demenza, nei quali equipe multidisciplinari forniscono programmi personalizzati sulle esigenze del paziente affetto da Alzheimer o altre forme di demenza senile, puntando sulla riabilitazione motoria e sugli esercizi per il rallentamento del declino cognitivo.


Consulta i centri specializzati in Riabilitazione generale geriatrica:
Centri specializzati in Riabilitazione generale geriatrica
 
Immagine che rappresenta una donna che fa fisioterapia
 

RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI

Le informazioni presenti in Doveecomemicuro.it hanno scopo divulgativo e informativo. Non costituiscono in alcun modo un mezzo di autodiagnosi e automedicazione. Per qualsiasi dubbio sull'uso di un farmaco, rivolgersi al proprio medico.

La riproduzione o l’utilizzazione dei contenuti pubblicati su Doveecomemicuro.it è strettamente riservata. Il riutilizzo del materiale su riviste, giornali, radiodiffusione o generica messa a disposizione al pubblico viene concesso solo previa esplicita richiesta e autorizzazione obbligatoria.

In collaborazione con

Barbara Bartolini

Barbara Bartolini

Biologa, ricercatrice per più di 10 anni nel campo della Biochimica e della Biologia Molecolare e Cellulare. Ho lavorato in laboratori internazionali di ricerca in Italia, Gran Bretagna, Svezia e Austria studiando la glicobiologia, l'aterosclerosi, l'immunologia e il cancro. Ho conseguito un Dottorato di Ricerca in Scienze Fisiologiche presso l'Università di Pavia e un master in Approccio Multidisciplinare ai Disturbi dell'Alimentazione e della Nutrizione presso lo stesso ateneo. Dal 2019 mi occupo attivamente di comunicazione ed educazione scientifica, supportando la stesura di articoli scientifici, di divulgazione e di materiale per insegnamento universitario. Faccio parte di Freelance Network Italia e dal 2020 collaboro con il portale Doveecomemicuro.it.

Ti è piaciuto il contenuto?

Condividilo sui tuoi canali

Più letti


Visite specialistiche più cercate

Trova strutture

Le migliori strutture per...