COMUNICATI STAMPA

ITALIA

Tumore al seno, all’utero e isterectomia: dove operarsi?

Su Dove e Come Mi Curo i dati aggiornati del PNE 2017 e le classifiche dei centri più performanti per volume di interventi per tumore al seno, tumore all’utero e di isterectomia. Al primo posto, per numero di operazioni per tumore al seno si riconferma l’Istituto Europeo di Oncologia di Milano, mentre per gli altri due indicatori è l’Ospedale Gemelli di Roma a guidare la classifica.


Sono tra le neoplasie più diffuse tra le donne: il cancro al seno ne colpisce 1 su 8, mentre quello all'utero, e in particolare all'endometrio - il tessuto più superficiale nel corpo dell'utero - conta circa 8000 nuove diagnosi ogni anno ed è il più frequente carcinoma ginecologico dopo quello alla mammella. Di questi tumori, però, si muore sempre meno. Merito delle campagne di prevenzione e dei progressi fatti nelle diagnosi e nelle cure.

Per quanto riguarda il cancro al seno, le donne vengono chiamate a sottoporsi a mammografia a partire dai 50 anni. La raccomandazione, però, è di anticipare l'appuntamento su base volontaria. Le donne con un rischio normale di sviluppare il tumore al seno dovrebbero sottoporsi alla prima ecografia della mammella a 35 anni e ripetere l'esame una volta l'anno. Dai 40, inoltre, dovrebbero associare anche la mammografia. Quante invece sono considerate a rischio, ad esempio per la storia famigliare, dovrebbero fare la prima ecografia a 25-30 anni e ripeterla ogni sei mesi”, spiega Paolo Veronesi, direttore della Divisione di Senologia Chirurgica dell'Istituto Europeo di Oncologia. Quanto al tumore alla cervice uterina, l'esame utile per prevenirlo è il PAP test che andrebbe ripetuto una volta ogni 3 anni a partire dai 25 anni.

Ma a chi rivolgersi per effettuare questi esami di screening? E dove sottoporsi a un eventuale intervento per tumore al seno, per tumore all'utero o a un'isterectomia – cioè all'asportazione dell'utero?

Uno strumento utile per informarsi riguardo alla bontà delle strutture e ai servizi offerti è www.doveecomemicuro.it, portale di public reporting delle strutture sanitarie italiane. Attraverso il sito, che oggi si presenta in una veste rinnovata e di ancor più facile consultazione, è possibile individuare i centri che offrono la prestazione desiderata e confrontarli in base ai dati ufficiali quanto a performance e a vicinanza a casa.
18 aprile 2018