COMUNICATI STAMPA

ITALIA

Tumore alla tiroide: dove sottoporsi all’intervento?

Su Dove e Come Mi Curo le classifiche dei centri più performanti per volume di interventi per tumore alla tiroide in base ai dati aggiornati del PNE 2017. Al 1° posto, c’è l'Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana – stabilimento Cisanello, seguita dal Policlinico Universitario A. Gemelli di Roma, l'Ospedale di Padova, l'Ospedale Borgo Trento di Verona e l'Ospedale Regina Apostolorum di Albano Laziale.


Piccola ghiandola situata alla base del collo, la tiroide gioca un ruolo importante nel regolare il metabolismo di tutto il corpo grazie alla produzione di due ormoni: la tiroxina (T4) e la tri-iodo-tironina (T3). Anch’essa, come gli altri organi, può sviluppare tumore. “La neoplasia alla tiroide rappresenta il 4% di tutti i carcinomi umani. La sua incidenza negli ultimi 20 anni è andata crescendo, ma ciò dipende probabilmente dalla migliorata capacità diagnostica. Grazie all'introduzione dell'ecografia, infatti, oggi riusciamo a individuare noduli di piccole dimensioni che in passato sfuggivano al nostro controllo”, spiega Rossella Elisei, Professore Associato di Endocrinologia e Dirigente Medico Unità Operativa Endocrinologia presso l’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana.
 
“In percentuale, le donne sono molto più interessate da questo tumore rispetto agli uomini, in un rapporto di 4 a 1, mentre la fascia di età più coinvolta è quella tra i 45 e i 50 anni”.
 

17 maggio 2018